Andrea Sottil: “La mia partita più bella. Grazie ai ragazzi, ho lavorato nella loro testa”

LIVORNO – A margine del derby fra Livorno e Pisa si presenta nella sala stampa dello stadio Armando Picchi il mister amaranto Andrea Sottil che commenta così il successo della propria squadra.

di Maurizio Ficeli

“Secondo me i ragazzi sono stati bravi a livello psicologico e mentale malgrado le vicissitudini ed abbiamo lavorato sulla serenità dei ragazzi, che hanno pensato solo a giocare. Complimenti a tutto il gruppo che ha meritato questa vittoria. Sull’arbitro ho visto delle decisioni sbagliate, il rigore non concesso, ma i ragazzi sono andati oltre certe decisioni. C’e stata una forza mentale nell’uno contro uno poi ho fatto delle sostituzioni per non abbassarsi troppo perché con attaccanti come Eusepi e Negro sarebbe stato pericoloso farli avvicinare alla nostra area. Con i ragazzi ho lavorato nella loro testa cercando di resettare tutto. I miei giocatori non li cambierei con nessuno e poi Maiorino malgrado avesse problemi fisici ha dato il massimo. Poi meraviglioso il pubblico, ho vissuto alla grande questo derby che è la gara che durante la mia carriera mi ha emozionato di più. Abbiamo ritrovato il gioco ed il fraseggio in questa che per noi è la partita delle partite. La dedico ai due operai del porto e a Pier Mario Morosini che da lassù ci ha spinto dandoci la carica giusta”.

By