Angelo Casadei in esclusiva a Pisanews: “A Pisa determinati a giocarcela. Verna bravo ragazzo e gran giocatore”

PISA – La vittoria contro la Pistoiese ha contagiato di entusiasmo tutto l’ambiente nerazzurro con il team di Mister Luca D’Angelo che sta preparandosi ad affrontare il prossimo incontro casalingo di domenica 17 febbraio alle ore 14,30 all’Arena Anconetani dove il Pisa dovrà affrontare un Gozzano in serie positiva tra l’altro a ridosso della zona playoff e reduce da un pareggio interno infrasettimanale contro il Pontedera. Per sapere quali sono le aspettative in casa piemontese in vista di questa gara dell’Arena Pisanews ha contattato un giocatore di esperienza della compagine novarese. Si tratta di Angelo Casadei aitante portiere classe 1988 alto cm 197, il cui cognome tradisce una certa origine romagnola anche se lui è campano doc di Torre Annunziata. È giunto al Gozzano da questa stagione proveniente dall ‘Avellino.

di Maurizio Ficeli

D. Ciao Angelo, grazie per la tua disponibilità, una curiosità, sei campano di nascita e di dialetto anche se il tuo cognome è tipicamente romagnolo, come mai?

R. “Io ed i miei familiari siamo gli unici in Campania e qui a Torre Annunziata, che è la mia citta, a portare il cognome Casadei in quanto il mio bisnonno paterno era di origine romagnola e con tutta la famiglia si trasferì appunto a Torre Annunziata per lavorare alla Dalmine, ma io mi sento assolutamente campano doc”.

D. Tolta questa curiosità per dare una nota di colore all ‘intervista, passiamo a fare un bilancio della tua carriera, visto che sei un portiere di esperienza,soddisfatto oppure hai qualche rammarico?

R. “Sai, qualche rammarico sicuramente resta sempre, inoltre ho avuto anche due infortuni, ma tutto sommato mi sono anche tolto delle soddisfazioni, penso ai 5 anni indimenticabili trascorsi a Lanciano in serie B, il campionato vinto ad Alessandria ed i playoff vinti a Siracusa”.

D. Torniamo un attimo al Lanciano, avrai senz’altro avuto come compagno l’attuale centrocampista nerazzurro Luca Verna,tra l’altro lancianese doc?

R. “Certamente, Luca Verna veniva dal settore giovanile del Lanciano e si allenava spesso con noi in prima squadra e ti posso dire che oltre che un amico è un bravissimo ragazzo ed un gran giocatore che proprio da voi a Pisa con Mister Gattuso ha avuto l’exploit “.

D. Parliamo del Gozzano, come ti stai trovando?

R. “Mi sto trovando bene, anche se a livello di squadra inizialmente abbiamo fatto un pò di fatica ma adesso siamo la rivelazione di questo girone, del resto gli ultimi risultati positivi di Lucca e con il Pontedera in casa parlano chiaro così come i successi che abbiamo ottenuto con il Siena, ad Olbia oltre al pareggio a Chiavari con l’Entella e tutto questo non mi pare poco “.

D. Li nel Gozzano milita, tra l’altro, un ex nerazzurro, Gianluca Sampietro, come sta andando?

R. “Sampietro sta patendo un pò di infortuni, ma è un giocatore assolutamente importante per la nostra rosa, e ci auguriamo che possa rientrare il più presto possibile perché l’apporto che può dare alla nostra squadra può essere determinante “.

D. Domenica prossima scenderete all’Arena Anconetani per affrontare un Pisa tornato alla vittoria nel derby con la Pistoiese e che vorrà fare il bis,che squadra ti aspetti e come vi state preparando ad affrontare i nerazzurri pisani?

R. “Inutile dire che il Pisa è una squadra importantissima, con giocatori del calibro di Moscardelli, Masucci, Gucher, Pesenti oltre a Verna.Noi comunque verremo li determinati come sempre per fare una partita maschia e poi al termine dei 90′ tireremo le somme “.

D. Pisa che quest’anno fra i pali ha un estremo difensore Stefano Gori giovane di età ma forte ed già alquanto esperto, conosci il collega pisano?

R. “Non lo conosco personalmente però penso che sta facendo bene e possa salire di categoria “.

D. Concludiamo con uno sguardo alla lotta per il vertice della classifica,chi è la tua favorita, dove collochi il Gozzano visto che è a ridosso della zona playoff e come vedi il Pisa?

R. “Il Gozzano deve andare avanti pensando partita dopo partita, poi dopo il 4 maggio tireremo le somme. Sulla vittoria finale vedo favorita l’Entella che a mio avviso ha qualcosa in più delle altre squadre. Riguardo al Pisa,se riesce a dare continuità ai risultati può finire fra le prime quattro”.

SI RINGRAZIA ANITA ZANETTA ADD.STAMPA GOZZANO CALCIO

Foto tratta da tuttocalciatori

By