Anima Mundi, sabato in Cattedrale il concorso di Composizione Sacra

PISA – Sabato 19 settembre in Cattedrale torna l’appuntamento con il Concorso di composizione sacra, indetto ogni anno da Anima Mundi e giunto, con sempre crescente successo, all’ottava edizione.

Tra le 26 composizioni in concorso, quella riconosciuta all’unanimità la migliore è stata O Dio, dei santi martiri di Lorenzo Romagna, sacerdote, compositore e organista, classe 1985, da Borgo Valsugana (TN). Il brano sarà accostato ad un’altra composizione di autore vivente, la Passio Ceciliae di Marco Frisina, già in passato ospite ad Anima Mundi. I brani saranno eseguiti da Nova Amadeus Chamber Orchestra e Coromusica Nova di Roma diretti da Flavio Emilio Scogna, con Barbara Vignudelli soprano e David Sebasti voce recitante.

La composizione O Dio, dei santi martiri si basa sul testo dell’Inno a Santa Cecilia Vergine e Martire tratto dai Secondi Vespri del Comune di un Martire presente all’interno del breviario romano. Nella composizione la figura di Santa Cecilia è posta in primo piano quale principale legame con il movimento musicale che da lei prende il nome, sviluppatosi in Europa fin dalla fine del XIX secolo con l’intento di ritornare a una certa sobrietà nelle composizioni sacre e di una maggiore partecipazione dell’assemblea alla liturgia attraverso il canto.

La Cantata sacra di Marco Frisina si svolge in 9 quadri che descrivono il cammino di Cecilia attraverso il susseguirsi delle sue vicende terrene e mistiche così come narra l’antica “Passio Caeciliae”. L’antico testo della “Passio” riporta una cronaca leggendaria del martirio di Cecilia, figlia di una nobile famiglia romana martirizzata, secondo la tradizione, alla fine del II secolo, proprio nella sua casa. Elementi storici e leggendari si intrecciano dando vita ad una storia stupenda dove la verginità e l’innocenza di Cecilia, unite alla sua fede e al suo amore per i poveri, catturano il cuore di Valeriano suo sposo, che attraverso Cecilia conosce la fede cristiana, si fa battezzare e accetta la verginità e il martirio. Cecilia è una creatura fatta di luce e di amore, un capolavoro stupendo di innocenza e giovinezza che profuma di cielo. Il suo martirio è terribile, eppure è il suo più bel canto d’amore a Cristo. Monsignor Marco Frisina si è diplomato in composizione al Conservatorio di Santa Cecilia. Ordinato sacerdote nel 1982, da allora svolge il suo ministero nella Diocesi di Roma. Attualmente è Presidente della Commissione Diocesana per l’Arte Sacra ed i Beni Culturali, Consultore del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione e Rettore della Basilica di Santa Cecilia in Trastevere. Nel 1984 ha fondato – e da allora dirige – il Coro della Diocesi di Roma, attualmente composto da oltre 250 elementi e nato per l’animazione delle più importanti liturgie diocesane, molte delle quali presiedute dal Santo Padre.

Anima Mundi è organizzata dall’Opera della Primaziale Pisana con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato e del Comune di Pisa e con il sostegno di Gi-Group agenzia per il lavoro.

Informazioni per l’ingresso ai concerti. L’ingresso ai concerti della rassegna di musica sacra Anima Mundi 2015 sarà gratuito anche quest’anno. I biglietti disponibili con la prenotazione online sono esauriti. Il voucher dovrà essere convertito con il regolare biglietto di ingresso presso la segreteria Anima Mundi, il giorno del concerto dalle ore 10 alle ore 20. Dalle ore 20 alle ore 21 i biglietti non ritirati verranno rimessi in distribuzione per il concerto della serata. Non è possibile effettuare prenotazioni telefoniche né per e-mail.

La Segreteria Organizzativa dei concerti rimarrà aperta dal 7 al 24 settembre dal lunedì al sabato con il seguente orario continuato: tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 18, nei giorni di concerto dalle ore 9 alle ore 21.

Eventuali modifiche per esigenze organizzative che dovessero insorgere in corso d’opera saranno comunicate a mezzo stampa e sul sito dell’Opera della Primaziale Pisana.

By