Antiche Mura verso l’apertura a regime

PISA – Ultimi passi verso l’apertura a regime del camminamento in quota delle Antiche Mura di Pisa.

È stata firmata oggi, dopo l’arrivo dell’autorizzazione ministeriale, la determina di aggiudicazione definitiva della gestione del monumento. Le Mura,recuperate con un importante intervento dell’Amministrazione Comunali, diventeranno fruibili e rappresenteranno un punto importante di attrazione turistica. Le aperture straordinarie già effettuate hanno dimostrato le potenzialità, con decine di migliaia di visitatori entusiasti

Ad aggiudicarsi la gara è stata l’associazione di imprese formata da Società Cooperativa Culture, Itinera e Promocultura, aziende con esperienza nel settore che già gestiscono importanti luoghi della cultura sul territorio nazionale:  il Colosseo, il Foro Romano e Palatino, la Domus Aurea, la Valle dei Templi, le aree archeologiche di Ercolano e Pompei, il Museo del Palazzo Ducale di Venezia, il Museo degli Innocenti di Firenze, il Centro Pecci di Prato, il Palazzo delle Esposizioni e la Galleria Nazionale di Roma, il Museo Archeologico di Napoli (Società Cooperativa Culture), il Museo Leonardiano di Vinci (Promocultura) e il Museo Fattori di Livorno (Itinera)

Le Antiche Mura.  Da piazza dei Miracoli a piazzetta Del Rosso: 3,1 km di percorso con quattro punti salita di cui tre accessibili ai disabili. Torre Santa Maria, torre piezometrica alla Marzotto, piazza delle Gondole, la torre di legno da piazza del Rosso. A terra un percorso con 20mila metri quadrati di verde recuperato, pista ciclopedonale, videosorveglianza e illuminazione a lampioni e scenografica con 232 led. Percorrendolo si possono ammirare tratti di mura e bastioni prima nascosti da boscaglia o da aree private che sono state acquisite dal Comune. Un investimento di 9 milioni di euro (espropri compresi) grazie ai cofinanziamenti europei Piuss che hanno coperto il 60% dell’importo

I prossimi passi. Dal punto di vista formale dopo l’aggiudicazione definitiva si passerà, trascorsi i termini obbligatori per legge, alla firma del contratto, questione di settimane che saranno utilizzate da Comune e Ati per definire gli ultimi dettagli con l’obiettivo di aprire le Mura a regime prima dell’inizio della stagione estiva

By