Antonio Buscè: “Sempre bello giocare con questa atmosfera”

PISA – Un Antonio Buscè che non manca mai di dare il proprio contributo in ogni azione di gioco, così con grinta e determinazione riesce a procurarsi un importante rigore al 61′ minuto di gara, che consente così alla sua squadra di portare a casa tre punti che valgono oro

Già sul finale di  primo tempo un’azione dubbia in area  del Perugia vedeva come protagonista proprio Buscè, che agganciato dal portiere avversario, cadeva in area senza tuttavia ottenere il giusto rigore. Soddisfatto di questo importante successo sportivamente a fine gara abbraccia l’autore del fallo che ha causato il rigore, un giovanissimo classe ’93 scuola Juventus, tale Matteo Liviero che farà sicuramente parlare di se in futuro.

Che impressione fa giocare in uno stadio con così tanta partecipazione di pubblico?

“Devo fare i miei complimenti ai tifosi umbri per la loro presenza massiccia ed anche ai tifosi pisani però che ci hanno accompagnato in questa trasferta; è sempre un piacere avere un pubblico così numeroso anche in gare di Lega Pro”.

Questa vittoria cambia qualcosa in casa Pisa?

“No, non cambia niente, è importante restare con i piedi per terra. Dalle esperienze del passato ho imparato che non bisogna mai parlare prima di realizzare sul campo certi obiettivi. Sarà il campo a decidere quale ruolo ricoprire in campionato, al momento raggiungiamo la salvezza e poi vedremo. Nel frattempo godiamoci questa bella vittoria”.

Qual’è il segreto per questa tua longevità, data la lunga carriera e la tua età non giovanissima?

“Nessun segreto, in realtà anche in tarda età occorre allenarsi molto e tenersi sempre in forma perchè il campionato è arricchito da giovani e giovanissimi di grande talento che corrono molto. Cerco sempre di gestirmi bene allenandomi con continuità”.

By