Antonio Campanale (CONSEGNO) ci presenta la nuova app di promozione che parla pisano

PISA – Ha avuto luogo nei giorni scorsi nelle sede di Confcommercio di Pisa una conferenza stampa riguardante la presentazione di una nuova app che parla pisano e che è nominata “CONSEGNO“. Di che cosa si tratta ce lo spiega Antonio Campanale, che ne è l’ideatore e il socio fondatore. 

di Maurizio Ficeli


Il logo della nuova App

D. E’ stata presentata in conferenza stampa con il supporto di Confcommercio una nuova App che parla pisano “CONSEGNO”. Ci puoi spiegare più nel dettaglio di che si tratta?


Si tratta di un idea che ho sviluppato grazie alla visione e alla partecipazione dell’ Azienda Nice App di Pisa e dell’azienda Mobimentum di Bologna che in brevissimo tempo hanno lavorato al progetto. Sono felice che questa applicazione sia stata lanciata a Pisa e che l’amministratore di Consegno sia proprio il pisano Emanuele Bolondi. Consegno si inserisce perfettamente nella logica del momento: è una piattaforma di promozione e tutela delle piccole attività territoriali. Offre l’opportunità al piccolo e medio imprenditore di implementare la propria formula pubblicitaria senza costi aggiuntivi e con la possibilità di rafforzare il proprio portafoglio clientelare, sia in termini di fidelizzazione, che in termini di ampliamento“.

D. Qual è stato il motivo di creare un app del genere?

R. “La situazione di un imprenditore oggi è paragonabile a quella di una nave in mezzo ad una tempesta: ci sarà chi riuscirà a salvarsi e chi affonderà Questo scenario è ormai chiaro a tutti. La sfida da intraprendere è enorme e nessuno può pensare di aver in mano il vaccino che ci salverà. Quelli che, invece, con grande sforzo, ognuno di noi tenta di partorire, sono dei mezzi di salvataggio che ci consentano di rimanere a galla finché la tempesta non sarà passata“.

Emanuele Belondi e Dimitri Giani di Nice App

 
D. Andando nel dettaglio ci puoi spiegare come funziona?

R. “Nella sostanza ogni cliente può comodamente ordinare presso l’attività ristorativa la pietanza  di suo gradimento, tutto con un semplice click dal proprio telefono. Da tale gesto scaturirà la commessa per il ristoratore e contestualmente un accumulo di credito del cliente presso quell’esercizio, in virtù dell’ordine fatto. Dal canto del ristoratore, invece, come dicevo anche prima, oltre alla commessa ricevuta, il ristoratore potrà fidelizzare il cliente presso la propria struttura e non invece presso il corriere  -. Ricordo, infine, che l’applicazione non ha costi di affiliazione e contributi così contenuti da essere facilmente sostenibile per qualunque attività economica“.

Andrea Previati e Maurizio Pinotti di Mobimentum


D. Qual è il target di clientela a cui farete riferimento?

R. “Sicuramente non saremo necessari a multinazionali e grandi aziende: indubbiamente anche questi soggetti avranno profitti compromessi, ma avranno anche quelle riserve di ossigeno in più, che il piccolo e medio imprenditore non ha. Il nostro sguardo, pertanto, è rivolto alle piccole imprese, alle realtà territoriali“.


D. Era un progetto che andava avanti da tempo oppure è stata un decisione presa nell’ultimo periodo a causa del Covid 19?


R. “In realtà, l’idea di preservare le piccole imprese dal rischio di vedersi risucchiate in generiche ricerche web, dove le grandi aziende avranno sempre maggiore visibilità è presente da tempo nel nostro gruppo e aveva soltanto necessità di essere ordinata“.

La foto dopo la presentazione della App alla Confcommercio di Pisa

Che risultati vi aspettate?

R. “CONSEGNO è un servizio di promozione e gestione degli ordini adatto ad ogni tipo di attività commerciale e vendita al dettaglio, utile non solo in periodi di emergenza, ma anche a fronte di un mercato normalizzato, pur secondo i nuovi parametri cui indubbiamente tutti noi dovremo uniformarci dal Covid 19 in poi“.

By