AOUP, delegazione di medici turchi in visita nel reparto Piede diabetico

PISA – Mercoledì 4 febbraio una delegazione di medici turchi è giunta da Istanbul per visitare la Sezione dipartimentale “Piede diabetico dell’’Aoup diretta dal dottor Alberto Piaggesi (al centro, nella foto di gruppo).

image

Il professor dottor Necmettin Kutlu dell’Università di Istanbul, ed alcuni dei suoi collaboratori, hanno partecipato alle attività sia ambulatoriali che di sala operatoria della sezione con estremo interesse, mostrando un vivo apprezzamento per l’organizzazione e la qualità dell’assistenza. Il senso della visita è legato alla determinazione dei colleghi di instaurare in Turchia – a partire da Istanbul ma con l’intenzione di estenderla alle altre città principali – una rete di attività specialistiche multidisciplinari finalizzate alla cura del piede diabetico, sul modello del centro di Pisa, considerato un punto di riferimento internazionale.

Nell’ambito della giornata di visita, alle attività pratiche è seguito un seminario congiunto cui, oltre al capo delegazione turco, ha partecipato il dottor Piaggesi, il dottor Daniele Adami, dell’Unità operativa di Chirurgia vascolare e il dottor Alessandro Lunardi, della Sezione di Radiologia interventistica, che insieme hanno delineato ai colleghi il modello del centro pisano.

Il professor Kutlu, nella sua lettura di presentazione, ha evidenziato come il piede diabetico costituisca ad oggi in Turchia, un paese con 80 milioni di abitanti e con 10 milioni di diabetici, una assoluta emergenza sanitaria che non riceve una adeguata risposta in termini conservativi, tanto che le amputazioni di arto inferiore sono tra le più alte del mondo.
Per questo motivo l’esperienza pisana, dove da più di venti anni questa complicanza del diabete viene gestita con strategie d’avanguardia, è stata giudicata dai colleghi turchi come un modello da riprodurre, ed il dottor Piaggesi è stato invitato a visitare l’Università di Istanbul per un ciclo di workshop propedeutici all’implementazione del progetto, e designato referente scientifico dell’operazione.

By