Applausi a scena aperta per Antonello Venditti all’Anfiteatro di Peccioli

PECCIOLI – Quarant’anni di musica e di successi concentrati in due ore e mezzo tutti d’un fiato che hanno appassionato i circa 3.500 spettatori dell’Anfiteatro all’aperto di Forte Mazzola a Peccioli all’interno della storica rassegna 11 Lune. Antonello Venditti ha strappato applausi a scena aperta proponendo il suo ultimo lavoro, il cofanetto “Tortuga 2016” che sta riscuotendo un grande successo.

di Antonio Tognoli

https://www.facebook.com/pisanews.net/?ref=bookmarks (Guarda le foto del concerto e delle prove sulla nostra pagina Facebook)

http://www.ustream.tv/recorded/89701860 (Ascolta “Lilly”)

Il concerto ha inizio alle ore 21.48. Venditti si presenta sul palco più sportivo che mai: giubbotto nero e jeans con gli immancabili occhialoni che ormai fanno parte del suo look che lo contraddistingue da anni.

http://www.ustream.tv/recorded/89700723 (L’apertura del concerto)

La prima parte del concerto è dedicata al suo ultimo lavoro. “Ragazzi del Tortuga”, poi si torna al passato con “Cosa avevi in mente” pubblicato proprio nel giorno del suo 66esimo compleanno e si va ancora a ritroso nel tempo quando il cantante romano propone al pubblico “Lilly”, canzone molto applaudita del lontano 1975, ma che è rimasta nel cuore di molti fans.

http://www.ustream.tv/recorded/89703176 (Ascolta “Cosa avevi in mente”)

http://www.ustream.tv/recorded/89702016 (Ascolta “Sotto il segno dei pesci”)

imageDopo le prime tre canzoni il saluto a Peccioli con una battuta al Sindaco Sandro Macelloni in platea con molti personaggi delle istituzioni tra cui il neo sindaco di Cascina Susanna Ceccardi. “E’ una serata d’estate, ma con una temperatura più vicina alla primavera”.

http://www.ustream.tv/recorded/89703943 (Ascolta “Ogni Volta”)

Dopo il saluto al pubblico un altro e evergreen che ricordano in molti “Sotto il segno dei pesci” canzone del 1978, “Che fantastica storia è la vita» (2003) e l’applauditissimo “Dalla Pelle al cuore” (2007). Venditti è salito sul palco accompagnato da una decina di musicisti e due nuovi giovani voci (entrambe di nome Laura).

E se la prima parte del concerto è stata molto più sobria nella seconda parte del concerto Venditti si è letteralmente scatenato coinvolgendo il pubblico presente. Dalla più gettonata “Che fantastica storia è la vita” ad “Ogni Volta” canzone inserita nell’album “Prendilo tu questo frutto amaro” del 1995 che ha avuto un grandissimo successo.

Insomma una serata indimenticabile per chi ama la musica d’autore e per i fans del cantante romano, che non vuole certo fermarsi qui.

Le foto sono di Roberto Cappello

By