Approvata in consiglio la salvaguardia degli equilibri di bilancio e l’assestamento generale

PISA – Il consiglio comunale ha approvato oggi la salvaguardia degli equilibri di bilancio. L’ordinamento degli enti locali prevede infatti che entro il 31 luglio di ciascun anno si provveda, attraverso la variazione di assestamento, ad attuare la verifica generale delle voci di entrata e uscita del bilancio di previsione, adempiendo alle previsioni di legge.

“Con questo atto abbiamo applicato l’avanzo di amministrazione dell’esercizio 2018  – dichiara il Sindaco Michele Conti – al bilancio di previsione dell’esercizio 2019 tenendo conto delle esigenze e delle priorità che abbiamo individuato modificando il D.U.P. 2019-2021. Si tratta di una manovra incisiva che pone l’accento su scuole, sociale, lavori pubblici, litorale e avvia un grande piano di manutenzioni degli alloggi popolari a cui destiniamo la cifra ingente di 1.850.000 euro. Così come abbiamo scelto di destinare una somma importante per la manutenzione straordinaria e l’adeguamento delle scuole comunali di ogni ordine e grado: 3 milioni di euro per asili nido, materne, elementari e medie.

Ringrazio il consiglio comunale per il lavoro svolto – conclude Conti – e in particolare ogni singolo componente della maggioranza che mi sostiene per la partecipazione sia in ambito di commissione che ai lavori in aula; grazie al loro impegno abbiamo portato all’approvazione questi importanti provvedimenti che saranno trasformati in opere concrete per una città più sicura e vivibile”.

L’avanzo di amministrazione applicato all’esercizio corrente ammonta a € 21.499.031,27destinato per circa 5.292.000 euroalla parte corrente del bilancio e circa 16.206.000 euro alla parte in conto capitale, destinati agli investimenti.

Di questi ultimi fanno parte, ad esempio 960.000 euro destinati al sottopasso di Putignano, intervento utile a procedere alla stipula della convenzione con RFI per lavori dell’importo complessivo di  €4.405.500,00. Viene inserito un intervento di 250.000 euro per la realizzazione dei nuovi collettori fognari utili per continuare nell’operazione di riassetto idraulico di Pisa Nord, per il quale è stata istituita la tassa di scopo. Vengono finanziate le ciclopiste dell’Arno, tratto litorale e tratto fra Riglione e Cisanello; quest’ultimo un intervento inizialmente previsto dal piano nel 2020, viene anticipato all’annualità 2019 per rispettare il cronoprogramma approvato che indica il termine dei lavori entro il 2020.

E’ stato inserito l’importo di 600.000 euro per il ripristino e l’adeguamento del campo murato del cimitero di San Piero a Grado, da anni bisognoso di un intervento risolutivo.

Un’attenzione particolare è rivolta all’illuminazione pubblica a cui sono destinati 200.000 euro in più, portando il totale dell’investimento a 536.000 euro, per consentire maggiori interventi sugli impianti. Crescono gli importi destinati alla manutenzione della viabilità cittadina che salgono a 508.000 euro grazie a un incremento di 328.000 euro.

Maggiori interventi sull’edilizia scolastica: sono previsti incrementi sugli asili nido comunali, con 155 mila euro in più che portano il totale per opere di manutenzione straordinaria e adeguamento a 465.000 euro; per le scuole materne si aggiungono 50.000 euro arrivando al totale di 300.000 euro. Si aggiungono 2.300.000 euro al milione già stanziato per le scuole elementari per consentire maggiori interventi sulle scuole elementari, tenuto conto anche dei finanziamenti individuati e della necessità di cofinanziamento. Così come passa a 1 milione di euro, considerando un incremento di 450.000 euro, la cifra destinata a maggiori interventi sulle scuole medie

Altri importi considerevoli sono destinati alla Chiesa di San Zeno, al Teatro del Calambrone, all’Acquedotto Mediceo e alle Mura Urbane, all’arredo urbano in Borgo Largo, al restauro della cappella di Sant’Agata, alla bonifica delle aree fabbricati del quartiere i Passi, a un’area sgambatura a Riglione.

Per quanto riguarda invece le spese della parte corrente sono da segnalare interventi importanti per incarichi antisismica, antincendio e sicurezza per l’edilizia pubblica (150 mila euro), fondi del sociale per il superamento dell’insediamento abusivo di via Maggiore (170 mila euro trasferiti alla Società della Salute), maggiore spesa per lo smaltimento dei rifiuti dello stesso campo nomadi (300 mila euro), contributi per iniziative turistiche (160 mila euro), 25 mila euro ciascuno per progetto padri separati, bonus mamma, sostegno associazionismo, eventi sportivi per disabili.

“Esprimo grande soddisfazione – commenta Giuseppe Colecchia, presidente della quarta commissione permanente – per l’approvazione di questo atto frutto del nostro lavoro degli ultimi mesi, per il quale vorrei ringraziare anche gli uffici. Fermo restando che non sussistono elementi che abbiano evidenziato il venir meno degli equilibri finanziari in corso di gestione, sia la parte entrata che la parte spesa sono dedicate a interventi tangibili sul territorio, che i cittadini potranno verificare nel futuro più prossimo. Ci siamo concentrati su cose concrete, com’è nel nostro stile, senza prefigurare un libro dei sogni com’era abituato a fare il PD, rispondendo ai bisogni reali dei cittadini che ascoltiamo tutti i giorni”.

By