Approvato l’emendamento che proroga il rinnovo delle concessioni al 31 Dicembre 2020.

Pisa – Franco Palermo, presidente del sindacato Fiva ConfcommercioPisa, espone la sua linea di pensiero in merito all’approvazione di un emendamento che proroga le procedure di rinnovo delle concessioni al 31 dicembre 2020.

“E’ un primo passo in avanti, ma la questione va risolta una volta per tutte stralciando la nostra posizione dalla Bolkestein”. A parlare è  “Perdere automatismi e garanzie che assicuravano il rinnovo delle concessioni ai titolari in cambio di una semplice proroga finirebbe con l’essere una beffa. E’ chiaro che il tempo che abbiamo a disposizione ci consentirà non soltanto di ribadire il nostro impegno e la nostra posizione di chiara e forte contrarietà alla Bolkestein, ma soprattutto di individuare quelle strategie più efficaci per uscire da questo capestro che minaccia seriamente il nostro lavoro e il futuro delle nostre attività. Adesso si riaprirà la campagna elettorale e ricomincerà il fuoco incrociato delle promesse: ma noi abbiamo un grandissimo bisogno di fatti”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il referente sindacale della Fiva Paolo Pesciatini: “Gli ambulanti hanno bisogno di certezze e per questo devono essere fatti uscire dall’applicazione della Bolkestein. Questa proroga non scioglie in alcun modo nodi e criticità che incombono sul futuro della categoria. Nessuno può permettersi di scherzare con il posto di lavoro degli operatori su area pubblica e questo rinvio non deve essere un pretesto per temporeggiare e lasciare nel limbo i tantissimi operatori che svolgono seriamente e con sacrificio il loro lavoro”.

By