Arpat, ecco l’App per rimanere aggiornati sulla qualità dell’aria e dell’acqua

PISA – E’ ora disponibile nell’Apple Store e nel Google-market una App con la quale si può accedere da smartphone o tablet a vari servizi informativi messi a disposizione da Arpat.

Già nella prima schermata della APP è possibile vedere il menù con tutte le informazioni disponibili. In primo luogo, considerata anche la stagione, i dati sulla qualità delle acque di balneazione. Selezionando l’icona della balneazione si accede all’elenco delle province e dei comuni litoranei della Toscana (o dove ci sono laghi balneabili), scegliendo un comune di vedono quindi tutte le aree di balneazione e, per ogni singola area ci sono i dati dell’ultimo campionamento effettuato da ARPAT con l’indicazione se la qualità delle acque è “idonea” o meno alla balneazione. Cliccando sull’icona (i) è disponibile il dettaglio dei risultati delle analisi ed i limiti di riferimento.

L’area di balneazione ed il punto in cui viene effettuato il prelievo dei campioni di acqua, sono indicati sulla mappa (che può essere ingrandita a pieno schermo) con la precisazione (se si è attivato il gps dell’apparecchio) della distanza dal punto in cui ci troviamo. Funzionamento analogo si ha per l’altro servizio “estivo” legato al mare, quello dedicato all’alga tossica Ostreopsis ovata. In modo abbastanza simile funzionano anche i due servizi relativi al monitoraggio della qualità dell’aria, che restituiscono le informazioni sul bollettino giornaliero per i vari inquinanti (PM10, PM 2,5, NO2, SO2 e Ozono).

Un po’ diverso, invece è il funzionamento delle altre sezioni, quelle relative al bollettino dei pollini ed all’emergenza ‘Costa Concordia’. In questo caso la App serve per visualizzare sul dispositivo mobile le informazioni presenti sul sito, aprendo il file pdf (pollini) o la pagina web (Concordia). In modo analogo funzionano anche i collegamenti a fondo pagina, che permettono di accedere rapidamente alle “Ultime notizie”, agli ‘Ultimi documenti’ ed agli ‘Ultimi dati ambientali’ pubblicati sul sito Web dell’Agenzia. Da ‘Info’ invece sono disponibili collegamenti con alcuni link utili e contatti (fra i quali l’accesso alla rubrica con i riferimenti di tutto il personale di Arpat).

Nella realizzazione della App abbiamo cercato soprattutto di assicurare la massima semplicità d’uso, per permettere un facile accesso ai dati ambientali ed alle informazioni che al momento siamo in grado di mettere a disposizione con questo mezzo. Naturalmente si tratta di un primo passo, Contiamo nel prossimo futuro di incrementare i servizi disponibili, parallelamente allo sviluppo che stiamo facendo sul nostro sito Web della diffusione dei dati ambientali.

Fonte: Ufficio Stampa Arpat

20130722-144108.jpg

By