“Arte Pandemica 2020”: uno shooting fotografico d’eccezione in tempo di Covid-19

PISA – Quando in piena pandemia “Il Piazzone” a Viareggio si trasforma in un vero e proprio shooting fotografico, Strano, ma vero e non pochi viareggini si sono accorti attraverso le molte foto su Facebook che la Piazza Cavour e i loggiati del Belluomini, che abitualmente ospitano il mercato settimanale ogni giovedì, hanno lasciato il posto ad una bellissima iniziativa ideata dal fotografo Fabrizio Gatta, che propone ormai da tempo scatti legati soprattutto alla bellezza e al sociale.

di Antonio Tognoli

Da tutto ciò ne è nata un idea sviluppata insieme ad altri professionisti che ha preso il nome di “Arte Pandemica 2020”. Il virus, già, proprio lui, quell’elemento invisibile, al centro del progetto dello shooting fotografico ha trovato il suo rappresentante ideale nella figura snella di Rebecca Goetzke, ingegnere e modella americana oltre che volto noto di 50 Football Club una delle trasmissioni sportive di punta dell’emittente pisana Canale 50, Nel suo insinuarsi nella realtà artistica e della società il Covid 19, che difficilmente dimenticheremo, nel suo tentativo di insidiare per distruggere la poesia, la pittura, la danza, la musica, i deboli e i diseredati in un contesto desolato quale ormai cisiamo abituati a vedere in tempo di pandemia.

Tutto questo in un periodo di totale lockdown e proprio a ridosso dell’anniversario dei 200 anni dalla nascita di Viareggio, come Comune, prevista il 7 giugno prossimo da ancora più interesse a questo progetto legato alla fotografia, allo spettacolo alla moda e all’arte a cui hanno partecipato la Storica Marilena Cheli Tomei, che inoltre ha effettuato una recensione sullo shooting fotografico, oltre a Loris Marchi, Maria Stefania Carraresi, Chiara Cinquini, Maurizio Baccili, Max Baroni, Lodovico Gierut, Giuliano Passaglia e Ricky Rialto. Stylist: Maìdèn Donzella. Mua: Alessandra Giacomelli.

Parola dunque a chi ha ideato l’intero progetto, il noto fotografo Fabrizio Gatta: “Questo progetto è nato per la grande esigenza di tornare a scattare dopo il lungo periodo di restrizioni – ha affermato il fotografo molto conosciuto in Toscana Sicuramente volevo fare un qualcosa di forte impatto con lo scopo di lasciare alle future generazioni una documentazione fotografica di questo periodo. L’approvazione del progetto per la riqualificazione della zona del Mercato di Viareggio è stato determinante per procedere al progetto – continua Gatta – Ho iniziato a contattare Rebecca una modella con cui non avevo mai lavorato. Telefonicamente e sui social ho cercato di capirla e creare con lei subito un feeling, perché al momento degli scatti non ci sarebbe stato tempo per spiegazioni su quello che avevo intenzione di fare. Lei è stata semplicemente fantastica. Ed è solo grazie a lei se sono riuscito nel mio intento in sole due ore di tempo. Sono stati Importantissimi i miei amici artisti che sono arrivati pronti all’appuntamento, gia’ vestiti in relazione a quello che avevo chiesto. Ritengo che questo sia una delle pazzie più belle che mi sono riuscite. Un grazie va al mio collaboratore fotografo Guido Palmerini, alla stupenda MUA Alessandra Giacomelli e alla Stylist Maiden Donzella“, conclude Fabrizio Gatta.

Sono onorata di aver partecipato a un progetto artistico, storico ed unico come “Arte Pandemica 2020” – afferma Rebecca Goetzke – Ringrazio il grande professionista Fabrizio Gatta per aver condiviso questo progetto con tantissimi altri artisti professionisti, coinvolti, tutti bravissimi, a partire dalla MUA come Alessandra Giacomelli che mi ha vestita. Grazie ad una stilista stupenda come Maiden Donzella, che ha creato le maschere abbinate ai miei look e Guido Palmerini per le foto stupende del backstage“.

By