Assegnata dal S. Michele a Cristiano Militello “L’Aquila d’Oro”. Eligi annuncia novità per il nuovo Gioco del Ponte

PISA – Nello splendido scenario dell’Hotel San Ranieri si è svolta nel tardo pomeriggio di oggi la consegna del premio “Aquila d’Oro S.Michele” a Cristiano Militello. istituita dal capitano del S. Michele Roberto Biagi. Un riconoscimento per la disponibilità dimostrata nei confronti della magistratura giallo nera che sarà una delle protagoniste del prossimo Gioco del Ponte.

La scelta del capitano di S. Michele e’ caduta sul conduttore televisivo di “Striscia lo Striscione” perché due anni fa proprio Militello ha realizzato un servizio per il programma “Follow me” del canale televisivo Marco Polo in cui ha mostrato gli allenamenti dei combattenti nella palestra della squadra in via Italo Bargagna, ha raccontato la storia del Gioco del Ponte e le 26 vittorie di San Michele e ha provato il carrello usato dalle “Aquile” per simulare i combattimenti sul Ponte di Mezzo. “Vedere la nostra storia raccontata da un canale di SKY e’ stata davvero una bella cosa per noi – ha detto capitan Bob Biagi – tutto questo è stato possibile grazie a Cristiano che ha pensato a noi”. Non si fa attendere la risposta del conduttore televisivo che ricorda i suoi trascorsi nella magistratura di S. Michele: “L’amicizia con Roberto e’ ormai consolidata, io sono pisano, e ho trascorso la mia infanzia qui e non dimenticherò mai la mia militanza nel S. Michele come tamburino. Se ricevi un premio nella città in cui sei nato vuol dire che hai seminato bene. E questo premio per me vale doppio, proprio come un gol in trasferta nelle coppe europee”.

20140503-215930.jpg

20140503-215937.jpg

LA CONSEGNA DELL’AQUILA D’ORO A MILITELLO E LA SQUADRA DEL S. MICHELE (foto pisanews.net)

Ma oltre alla consegna dell’Aquila d’Oro la magistratura del S. Michele ha premiato con l’Aquila d’argento” il Sindaco Marco Filippeschi, in qualità di anziano rettore del Gioco del Ponte. A ritirare il premio assegnato al primo cittadino c’era Federico Eligi, assessore alle manifestazioni storiche che ha ringraziato la magistratura giallonera a nome dell’amministrazione comunale e ha parlato del Gioco del Ponte: “Stiamo preparando la nuova edizione. In questi giorni ci sarà un investimento di 50.000 euro che proporremo per acquistare i nuovi costumi del Gioco del Ponte. Cercheremo di rendere più visibile il Gioco del Ponte 2014. Con le nuove tecnologie (tablet, Smartphone, I Phone) stiamo lavorando per far vivere il gioco minuto per minuto anche agli spettatori sulle tribune che potranno assistere così attimo dopo attimo all’evento. Ci siamo resi conto che dalle tribune non è possibile vedere tutto quello che accade sul ponte e vogliamo portare anche queste migliorie. Il Gioco rimane intatto e storico, ma se si può dobbiamo cercare di migliorarlo a partite dai giovani e i giovanissimi. Il messaggio che deve passare è quello di un Gioco che anche quest’anno deve coinvolgere ancora più persone rispetto allo scorso anno dove abbiamo ottenuto un incremento notevole”. “L’Aquila d’argento” e’ stata consegnata nelle mani del presidente uscente di Fratres Ernesto Berti, che si è dimostrato molto vicino ai colori gialloneri. Una parentesi dedicata alla solidarietà a cui la squadra del S. Michele e in particolare il suo capitano Roberto Biagi tiene molto.

Prima della consegna dell’Aquila d’oro si è proceduto a scoprire all’esterno dell’albergo L’Aquila, il simbolo del S. Michele. Presenti al simbolico gesto oltre a Militello, Eligi, capitan Biagi e il magistrato Alessandro Trolese. La magistratura giallo era infatti avrà la sua sede proprio all’interno dell’Hotel S. Ranieri grazia alla collaborazione e alla disponibilità di Carmine Barigliano direttore dell’Albergo pisano che ha accettato con entusiasmo la richiesta di Bob Biagi e ha accolto la magistratura giallonera: “Avere la magistratura di S. Michele al S. Ranieri – ha detto Barigliano premiato con l’Aquila d’argento – è una cosa che ci fa molto piacere. Ho accolto subito positivamente la richiesta di Roberto Biagi”. La conduzione della manifestazione e’ stata affidata ad Alessio Giovarruscio. La serata si è chiusa con un ricco buffet offerto dal S. Ranieri Hotel e con il coro storico urlato da tutta la squadra giallonera: “Chi Siamo? Aquile”

20140503-220752.jpg

20140503-220806.jpg

IL MOMENTO IN CUI VIENE SCOPERTA L’AQUILA D’ORO ALL’ESTERNO DELL’HOTEL (foto pisanews.net)

20140503-222306.jpg

LA CONSEGNA DEL PREMIO AD ERNESTO BERTI PRESIDENTE FRATRES (foto pisanews.net)

20140503-222424.jpg

20140503-222441.jpg

20140503-222451.jpg

By