Atletica. Nuovo primato italiano per l’atleta pisano Daniele Meucci a Valencia

PISA – Una gara da record nella dieci chilometri di Valencia, in Spagna dove l’azzurro Daniele Meucci firma il nuovo primato italiano su strada in 28:08, due secondi in meno della migliore prestazione nazionale di 28:10 realizzata da Stefano Baldini il 17 agosto 2002 ad Arco, con la quattordicesima posizione al traguardo.

Un crono che il pisano dell’Esercito aveva già avvicinato correndo due volte in 28:19, a New York il 10 maggio del 2014 pochi mesi prima di vincere il titolo europeo di maratona a Zurigo e anche lo scorso 25 maggio ad Arezzo.

Nel 2019, alla fine di ottobre, il 34enne ingegnere ha completato la 42,195 km di Francoforte in 2h10:52, a soli sette secondi dal personale e in linea con lo standard d’iscrizione per le Olimpiadi di Tokyo, dopo il ritiro ai Mondiali di Doha.

Attualmente è allenato da Luciano Di Pardo, in collaborazione con la compagna Giada Bertucci. Tra qualche giorno inizierà un periodo di preparazione in quota a Iten, in Kenya, dal 20 gennaio fino a metà febbraio, dove poi tornerà nel mese di marzo, in vista di una maratona primaverile.

Questi i parziali di Meucci a ogni chilometro: 2:50, 5:37, 8:23, 11:13, 14:04 (5 km), 16:54, 19:48, 22:35, 25:26, 28:08. Chiude invece al 47° posto l’abruzzese Daniele D’Onofrio (Fiamme Oro) con il personal best di 29:41.

A Valencia arrivano due nuovi primati del mondo. Il keniano Rhonex Kipruto demolisce il limite sulla distanza con 26:24 e migliora di quattordici secondi il 26:38 stabilito dall’ugandese Joshua Cheptegei un mese e mezzo fa, il 1° dicembre 2019 nella città spagnola.

Loading Facebook Comments ...
By