Attesa Taxi: “Bella solidarietà fra utenti in attesa”

PISA – Attesa prolungata di taxi, un episodio che può accadere e causato da accumulo di clienti a seguito del ritardo di treni e aerei, ma anche una bella solidarietà fra utenti in attesa.

Così i professionisti dei taxi pisani rispondono alle critiche sollevate da un lettore del Il Tirreno e La Nazione.

“I ritardi sono stati causati da accumuli di utenti a loro volta arrivati in ritardo sia con alcuni treni che con aerei – Recita una nota di COTAPI – Nello specifico il treno arrivato da Roma con ben due ore di ritardo (inizialmente previsto per le ore 23.00) e in più cinque aerei atterrati in tempi ristretti e non sfalsati come di consueto. Senza questi episodi, peraltro tutti contemporanei, non ci sarebbero stati problemi. Si consideri soprattutto che il taxi è l’unico servizio di trasporto pubblico a disposizione dalle 21 alle 6 del mattino, e non si può pretendere che possa risolvere, e per di più immediatamente, tutti i problemi relativi alle carenze del servizio di trasporto pubblico della città.

È ovvio che un servizio come il Taxi sia calibrato su esigenze standard, e che talvolta non sia semplice rispondere a dei picchi del tutto anomali di richieste, come quello verificatosi in un week end di fine vacanza e con concomitanti ritardi registrati sia su treni a lunga percorrenza che su aerei che riportavano in città pendolari, studenti e turisti. Gli utenti hanno compreso la difficoltà della situazione e hanno con apprezzabile pazienza atteso il loro turno.

Siamo dispiaciuti per l’attesa che si è protratta più del normale, ma anche se con ritardo, tutti i clienti sono stati serviti e condotti alle loro rispettive destinazioni grazie al nostro servizio”.

“Le critiche sono sempre bene accette, – ha ribadito Claudio Sbrana portavoce CNA Taxi Pisa – ma da episodi isolati, non si possono trarre generalizzazioni. A cose normali sempre nel giro di pochi minuti, si ottiene una risposta. Basta verificare sul campo gli esiti, sistematicamente positivi delle puntuali verifiche svolte sia in casi normali che in casi di criticità come del resto viene già fatto dalla Amministrazione Comunale. Aggiungiamo infine che gli utenti in molti casi hanno compreso la difficoltà del momento e per questo li ringraziamo. E soprattutto ringraziamo per la bella solidarietà chi ha ceduto il proprio turno dando precedenza alle famiglie con bambini, limitandone il disagio.”

Loading Facebook Comments ...
By