Atto vandalico nella sede del PSI di Pisa. Il Comunicato del Segretario Giuliano Bani

PISA – Nella notte tra il 25 e il 26 luglio alcuni “ignoti” hanno commesso un ulteriore atto di vandalismo alla sede provinciale del P.S.I., in via S Cecilia.

E’ la seconda volta infatti nel giro di poco tempo che “ignoti” sradicano l’insegna della Federazione Socialista.

Io credo che adesso agli “ignoti” debba essere dato un nome ed un cognome, li conosciamo bene e ora devono essere identificati: sono ignoranti e vili, stolti e vigliacchi, mentecatti e codardi. Eccoli! Li abbiamo finalmente identificati. Ora devono solo essere perseguiti.

Non è tollerabile che in una città ospitale e tranquilla come Pisa si accendano questi focolai di intolleranza e vera e propria delinquenza politica che ci auguriamo opera di minoranze scriteriate e da isolare assolutamente.

Chiediamo la solidarietà del mondo politico cittadino e soprattutto un intervento deciso degli organi preposti alla vigilanza ed all’ordine pubblico perchè sia ristabilito un clima di civile confronto politico.

I Socialisti sono figli di una tradizione pacifista che non ha mai confuso la protesta politica, anche aspra, con la tolleranza della delinquenza e della violenza gratuita e fine a se stessa: per questo siamo molto preoccupati e, nel mentre solidarizziamo con tutte le vittime di atti simili, chiediamo un uguale impegno di vigilanza e di attenzione per fenomeni da non sottovalutare.

Il Segretario della Federazione Provinciale del PSI

Giuliano Bani

SOTTO GIULIANO BANI (foto massimo ficini)

20130728-002706.jpg

By