Avane, inaugurata la nuova Casa dell’Acqua

AVANEUna semplice ma significativa cerimonia di inaugurazione: è quella che si è svolta Sabato 17 novembre alle 10.30 in Piazza Carducci ad Avane per inaugurare la nuova Casa dell’Acqua, alla presenza del Sindaco Massimiliano Angori e della Giunta Comunale.

“Un evento semplice ma di valore per il nostro territorio e per la nostra comunità: i cittadini di Avane hanno aspettato questa Casa dell’Acqua e a loro va il ringraziamento più grande per la loro pazienza. Anche quello di Avane, come accadde per le altre Case dell’Acqua, rappresenta un importante investimento da parte del nostro Comune a beneficio della cittadinanza e dell’ambiente”, afferma il Sindaco Massimiliano Angori.

“Nel settembre 2014 abbiamo inaugurato tre Case dell’Acqua: una a Vecchiano, una a Filettole ed una a Migliarino; nell’aprile 2016 è stato poi inaugurato il fontanello a Nodica: con l’inaugurazione della Casa dell’Acqua di Avane dunque raggiungiamo un importante obiettivo del nostro programma di mandato, andando a fornire una Casa dell’Acqua a tutte le frazioni del territorio e portando a compimento questo percorso iniziato ed esteso a 4 frazioni su 5 dalla Giunta Lunardi”, aggiunge il primo cittadino.

 

“I nostri cittadini hanno accolto positivamente l’istituzione sul nostro territorio delle “case dell’acqua”, commenta l’Assessore ai Servizi del Territorio, Michele Nicolini “E sicuramente ci sono diverse buone ragioni. In primo luogo la qualità dell’acqua: i fontanelli erogano acqua buona, particolarmente leggera nel contenuto di sali, dal gusto gradevole, fresca, sia liscia che gassata. In secondo luogo, il risparmio: l’acqua del fontanello costa meno di quella in commercio, e in tempi di crisi economica ciò può fare la sua bella differenza. L’accordo con il gestore,Toscana Multiservizi, come per la altre macchine, è che il Comune fornisce l’area e le predisposizioni, l’operatore paga la concessione di occupazione e i consumi di acqua e di energia; Toscana Multiservizi inoltre gestisce in toto l’erogatore come manutenzione e riscossione e ne resta proprietario, a fronte dell’impegno a praticare i prezzi di 5 cent/€ al litro sia liscia che gassata.
Il consumo medio è stimato essere di circa 1500 litri/giorno”, conclude l’Assessore Nicolini.

“Non dimentichiamoci, infine, un aspetto fondamentale per le Case dell’Acqua, quella dell’attitudine alle buone pratiche della sostenibilità ambientale, dal momento che riempire bottiglie d’acqua al fontanello vuol dire risparmiare la plastica della bottiglia, lo smog dei camion che distribuiscono l’acqua e quindi meno rifiuti e meno inquinamento. Da quando sono stati inaugurati i fontanelli non sono state conferite a Geofor molte decine di migliaia di bottiglie in PET: un volume molto corposo, senza pensare ai gas serra emessi in atmosfera per produrle ”, aggiunge l’Assessora all’Ambiente Mina Canarini.

“Quella di sabato è stata una prima piccola iniziativa per celebrare questo risultato: la nostra Amministrazione e la nostra Giunta Comunale sono già al lavoro per organizzare un evento importante che coroni questo percorso e che dia spazio alla tematica della salvaguardia ambientale, tema di fondo proprio per la installazione e la successiva gestione delle Case dell’Acqua del territorio. L’evento si svolgerà nei primi mesi del 2019”, conclude il Sindaco Angori

Ricordiamo che nei prossimi giorni proprio nei pressi della Casa dell’Acqua i cittadini troveranno informazioni relativamente a dove acquistare la card per usufruire del servizio; intanto è possibile acquistare la card valida anche per la Casa dell’Acqua di Avane nei punti vendita convenzionati presenti nelle altre frazioni, tra cui: il Circolo Arci di Filettole, l’edicola-tabacchi Antonio Baglini a Vecchiano, la tabaccheria Bartalini Rosaria e la Fenice S.r.l. gastronomia-rosticceria; a Migliarino presso l’edicola-cartoleria Lo Scarabocchio e il Circolo Arci di Migliarino.

By