Avellino – Pisa, al Partenio (ore 15) i nerazzurri vogliono ritrovare gol e tre punti

PISAAvellino e Pisa si sfidano questo pomeriggio (ore 15) per uscire dalle sabbie mobili della bassa classifica. I nerazzurri seppur con diverse assenze, cercheranno di tornare al successo e di ritrovare il gol che manca ornai da oltre 300 minuti.

di Antonio Tognoli

Al Partenio-Lombardi si sfideranno due squadre bisognose di punti per uscire dalle sabbie mobili della classifica. I nerazzurri stanno attraversando un momento delicato ma l’Avellino non è da meno e non sta vivendo una parentesi positiva. In più è alle prese con il problema stadio e con le contestazioni dei tifosi verso la società. Due squadre che per motivi diversi insomma, hanno bisogno di scrollarsi di dosso questo momento. Al Partenio al fischio d’inizio, non ci saranno più di 5.000 spettatori. La delusione in casa irpina è tanta per questo avvio di campionato. Una trentina i biglietti venduti ai tifosi nerazzurri degli ottocento messi a disposizione dalla società irpina.

QUI PISA. Mister Rino Gattuso ritrova il portiere Ujkani e il centravanti Cani dopo gli impegni con le rispettive nazionali, ma deve gioco forza rinunciare allo squalificato Golubovic e agli infortunati Cardelli (Giacobbe sarà il secondo), Crescenzi, Tabanelli e Polverini. Uomini contati in difesa per mister Gattuso che potrebbe riproporre il 4-3-1-2 iniziale di una settimana fa a Cesena. Davanti a Ujkani Lisuzzo e Del Fabro saranno i centrali con Avogadri e Longhi sugli esterni del pacchetto arretrato. A centrocampo spazio a Verna, Di Tacchio e Sanseverino. Mannini potrebbe essere simoiegato dietro alle due punte: Varela potrebbe tornare a far coppia dal primo minuto con Edgar Cani, ma non è escluso l’utilizzo dal primo minuto in contemporanea di Mannini e Peralta con un big che a sorpresa potrebbe essere lasciato inizialmente in panca da Gattuso.

QUI AVELLINO. Mister Domenico Toscano dopo essere stato dimesso ieri nel tardo pomeriggio è stato nuovamente ricoverato in ospedale per la colica renale che da giovedì non gli dà tregua. Il tecnico dell’Avellino si trova ora presso la Casa di Cura Santa Rita ad Atripalda dove i medici lo tengono sotto controllo. Toscano sta male e se le sue condizioni non dovessero migliorare – scrive IrpiniaNews – non sarebbe da escludere l’intervento chirurgico. In panchina contro il Pisa andrà il suo vice Michele Napoli assistito dal collaboratore tecnico Luca Altomare. Il tecnico irpino dovrà rinunciare agli infortunati Molina, Soumare’ Galazzi, Verde e allo squalificato Migliorini. Inzialmente i lupi irpini schiereranno un 4-4-2 con D’Angelo-Omeonga coppia in mediana, perché Paghera si è allenato a mezzo servizio e non ha i 90′ nelle gambe. La novità del centrocampo a destra potrebbe essere Camara, che in questa stagione ha giocato da esterno nel tridente offensivo e anche come centravanti in assenza di Ardemagni e Castaldo, che per un lungo periodo hanno lasciato l’Avellino scoperto in quanto a punte offensive. In attacco forte ballottaggio tra Castaldo e Ardemagni, con il primo leggermente in vantaggio sul secondo per fare da spalla a Mokulu. Torna in panchina nelle file irpine dopo molti mesi lontano dai campi Jidayi.

LE PROBABILI FORMAZIONI (PARTENIO-LOMBARDI, ORE 15)

AVELLINO (4-4-2): 1 Frattali; 32 Gonzales, 5 Djmsiti, 3 Perrotta, 17 Asmah; 30 Camara, 8 D’Angelo, 21 Omeonga, 11 Belloni; 10 Castaldo, 9 Mokulu. A disp. 22 Radunovic, 4 Diallo, 23 Donkor, 15 Lasik, 16 Crecco, 20 Paghera, 25 Jidayi, 33 Ardemagni, 26 Bidaoui. All. Michele Napoli.

PISA (4-3-1-2): 1 Ujkani; 2 Avogadri, 15 Del Fabro, 4 Lisuzzo, 3 Longhi; 8 Verna, 6 Di Tacchio, 27 Sanseverino; 7 Mannini; 10 Varela, 9 Cani. A disp. 12 Giacobbe, 34 Birindelli Jr, 11 Montella, 19 Lazzari, 20 Peralta, 23 Eusepi, 26 Favale, 28 Gatto, 30 Fautario, 35 Mudingayi. All. Rino Gattuso.

ARBITRO: Marco Piccinini della sezione di Forli (Ass. Mauro Gabetto e Luigi Rossi di Rovigo. Quarto Uomo Giuseppe Strippoli di Bari.

By