Avversario di turno: il Barletta e la “sua” linea verde

PISA – Novant’anni di storia calcistica per l’Ss Barletta. L’undicesimo posto nella serie cadetta e il risultato più prestigioso ottenuto dalla squadra biancorossa pugliese.

Il fallimento del 1995 ha portato la squadra pugliese a calarsi nella realtà dei campionati dilettantistici. I biancorossi sono addirittura retrocessi dall’Eccellenza alla Promozione, ma da lì in avanti c’è stata la lenta risalita nel calcio che conta, quando nel 2008 si sono aperte le porte della serie C. Poi nel 2010 il rispescaggio dopo la retrocessione, in Prima Divisione. Proprio lo stesso anno in cui è stato ripescato il Pisa. Dopo due giornate di campionato la squadra di mister Novelli si trova all’ultimo posto in classifica a quota zero. Una graduatoria bugiarda, che non rispecchia certamente quello che si è visto in campo fino ad ora. Se la sconfitta di Catanzaro alla prima giornata ci poteva anche stare, la gara interna contro il Perugia, persa per 1-0 è stata poco più che una beffa per i ragazzi biancorossi battutti in una delle poche azioni d’attacco degli umbri capoclassifica.

Il logo ufficiale dell’Ss Barletta

Dopo il grande dispendio economico delle scorsi stagioni il Barletta si è presentato a questo campionatko 2012-13 con tanti giovani e con l’obiettivo di far bene, sotto l’attenta guida del presidente Tatò e del Ds ex Foggia Pavone che ha abbracciato il prgetto societario portando a Barletta molti giovani del vivavio del Foggia, lui che è stato uno dei principali artefici nella costruzione delle squadre di Zdenek Zeman perso per strada dopo la chiamata prima a Pescara, poi a Roma dove ha ritrovato la serie A. L’unico superstite della promozione dalla C2 alla C1 della squadra di Novelli è l’attaccante Simoncelli, in gol con il Pisa nella stagione 2011 all’esordio in panchina di Leonardo Semplici in un Pisa-Barletta terminato per 2-2. Tra le fila biancorosse c’è il portiere Pasquale Pane grande amico di capitan Favasuli. I due condividono la fede essendo “atleti di cristo”. La squadra biancorossa all’Arena dovrà rinunciare al difensore De Leidi fermato per un turno dal giudice sportivo, ma il tecnico biancorosso, ha già pronto l’esordio del neo acquisto Romeo che andrà a far coppia al centro della difesa a quattro con Burzigotti. Da tener d’occhio anche il centrocampista del napoli Dezi e il rientrante Dall’Oglio che con il Perugia non ha giocato perchè squalificato. Davanti ballottaggio La Mantia-Barbuti con Simoncelli e Ferreira certi del posto da titolare, visto la situazione numerica non proprio abbondante in attacco dopo che nelle utlime ore di mercato non è andato a segno il colpo che poteva portare l’attaccante della Nocerina Ripa in biancorosso.

By