Bancarelle Duomo. Per la soluzione decisiva l’acquisizione dell’area del Santa Chiara

PISA – Determinante l’acquisizione dell’area del Santa Chiara, dopodiché la speranza di raggiungere una sistemazione definitiva per le bancarelle si farà decisamente più concreta. A pensarla così sono Franco Palermo, presidente della Fiva provinciale e Alessio Giovarruscio, referente ConfcommercioPisa.

Mercoledì mattina si è svolto in comune un incontro alla presenza del sindaco di Pisa Michele Conti e dei rappresentanti della Regione Toscana e dell’Azienda Ospedaliera, proprio nell’ottica di individuare una soluzione per il mercato del Duomo.

“Cominciamo ad intravedere uno spiraglio di luce rispetto al passato, e proprio per questo il nostro giudizio sull’incontro è sicuramente positivo. La disponibilità dimostrata da tutti gli interlocutori, comune, regione, Aoup ci fa ben sperare rispetto ad un percorso che potrà essere misurato sui fatti concreti e non più sulle chiacchiere. Il primo tassello fondamentale è l’acquisizione definitiva del Santa Chiara, dopodichè si potrà iniziare a ragionare sulla nuova sistemazione del mercato del Duomo. Un mercato storico che, dopo tutti questi anni, oggi rischia seriamente di scomparire e con esso 44 attività. Siamo perfettamente consapevoli che ci vorrà del tempo, ma il fatto che lo stesso sindaco di Pisa si sia attivato e abbia espresso una ferma volontà di chiudere positivamente questa vicenda, è per noi un segnale di conforto”.

“Da parte nostra confermiamo la massima disponibilità alla collaborazione”, concludono Palermo e Giovarruscio – “sottolineando i due aspetti complementari di questa vicenda: sistemazione definitiva e idonea e sostenibile collocazione temporanea”.

By