Bandiera Blu 2014, per l’ottavo anno consecutivo riconosciuta la qualità delle acque del Litorale pisano

PISA – Qualità delle acque, qualità dei servizi, capacità d’accoglienza e più in generale qualità ambientale e campagne di educazione ambientale: sono questi i principali motivi per cui per l’ottavo anno consecutivo è stato riconosciuto l’importante riconoscimento a tutto il Litorale Pisano di Bandiera Blu 2014.

«Dieci anni fa, nel 2004, la Bandiera Blu a Tirrenia, – racconta il vicesindaco con delega al turismo Paolo Ghezzi a Roma per ricevere il riconoscimento – fu uno dei primi risultati della mia attività amministrativa come assessore all’ambiente. Poi nel 2007 ottenemmo la bandiera Blu per tutte e tre le località costiere e oggi la riconferma per l’ottavo anno consecutivo a tutto il Litorale è motivo di grande soddisfazione e di nuovo stimolo».

Non è mai scontato ne’ dovuto. Anche quest’anno ben 10 località italiane hanno perso il riconoscimento ottenuto in precedenza e questo e’ sicuramente un elemento che deve spingerci a lavorare sui tanti fondamenti che caratterizzano la Bandiera Blu a partire dalla tutela della qualità delle acque. Delle 18 bandiere della Toscana ben 3 sono quelle pisane e per l’anno prossimo potremmo pensare di chiederla anche per il Porto di Marina di Pisa nella categoria “approdi”. Cerchiamo, dunque, conclude Ghezzi – di farne tesoro e lavorare insieme partendo dai punti di forza per aggredire quelle debolezze che ancora ci caratterizzano.

«Questo riconoscimento – ha commentato il Sindaco Filippeschi – vuol dire che su qualità delle acque, accoglienza turistica e condizioni e servizi ambientali abbiamo tenuto o siamo migliorati. E questo si è fatto in tempi di crisi e con i tagli che hanno massacrato le comunità locali. Il mio GRAZIE agli operatori economici e a tutti quanti hanno lavorato al raggiungimento di questo difficile e qualificante obbiettivo»

La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale, istituito nel 1987 Anno europeo dell’Ambiente, che viene assegnato ogni anno in 41 paesi, inizialmente solo europei, più recentemente anche extra-europei, con il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell’ONU: UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo) con cui la FEE ha sottoscritto un Protocollo di partnership globale. Bandiera Blu è un eco-label volontario assegnato alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio. Obiettivo principale è indirizzare la politica di gestione locale di numerose località rivierasche, verso un processo di sostenibilità ambientale.

20140513-171207.jpg

You may also like

By