Il Bari non si ferma più, il Brescia è costretto a gettare la spugna

PISA – Il Bari non si ferma più, supera il Brescia con il più classico dei risultati (2-0) e dà ulteriore slancio alle sue ambizioni, consolidando il quinto posto a quota 43 punti.

La squadra di Colantuono nell’anticipo della ventottesima giornata con le reti di Parigini e Galano stende le Rondinelle. La squadra di mister Brocchi, che ha chiuso in dieci uomini per l’espulsione di Coly, ha fallito un calcio di rigore con Mauri che avrebbe potuto riaprire il match.

BARI-BRESCIA 2-0

BARI: Micai; Cassani, Moras, Suagher, Morleo; Salzano (55′ Macek), Basha, Greco; Galano, Maniero (79′ Floro Flores), Parigini (66′ Tonucci). Allenatore: Colantuono.

BRESCIA: Minelli; Untersee, Blanchard, Romagna, Coly; Dall’Oglio (80′ Prce), Martinelli, Sbrissa; Camara (72′ Torregrossa), Bonazzoli (63′ Ferrante), Mauri. Allenatore: Brocchi

Arbitro: Ghersini della sezione di Genova

Reti: 8′ Parigini (Ba), 58′ Galano (Ba)

Ammoniti: Morleo (Ba); Martinelli, Dall’Oglio, Coly (Br). Espulso: 87′ Coly (Br)

LA CLASSIFICA. Frosinone punti 51, Spal 48, Benevento e Verona 46, Bari* 43, Cittadella e Perugia 39, Entella e Spezia 38, Novara 37, Carpi 36, Avellino 35, Ascoli 34, Salernitana 32, Brescia* e Pisa 31, Cesena e Latina 29, Vicenza e Pro Vercelli 28, Trapani 25, Ternana 23.

By