Basket: un ospite illustre al CUS Pisa. Da Cantù ecco Pietro Aradori

PISA – Si è da poco conclusa la stagione per il Cus Pisa sezione basket, e, dopo la agognata promozione in Serie D con la vittoria del campionato, sono in programma tante iniziative per tutti gli amanti di questa disciplina.

STREET BASKET – Con l’arrivo della bella stagione infatti è tempo di street basket. Numerose infatti le iniziative promosse da Sergio Ferro, Francesco Fiorindi, Matteo Giaconi e Matteo Gorini, oltre a tutti i ragazzi delle squadre che da sempre si mettono al servizio del Cus Pisa. Tra poco infatti inizierà il Tower Festival, che ha visto proprio oggi aprire le iscrizioni. Già dal 28 giugno sarà possibile disputare le qualificazioni per la fase finale del CusGround.

OSPITI ILLUSTRI – Con l’inizio della stagione estiva, dedicata soprattutto allo street basket, al Cus Pisa accorrono solitamente numerosi giocatori provenienti dalla C2, C1 e categorie superiori. A sorpresa, direttamente dalla Serie A1, è arrivato sugli impianti di via Chiarugi Pietro Aradori, guardia della nazionale italiana e di Cantù, che si è intrattenuto giocando alcune partite per il piacere dei ragazzi e dei tifosi del Cus Pisa.

TESTIMONIAL – Assieme ad Aradori c’era anche Andrea Casella, anch’esso canturino e testimonial ufficiale del CusGround. Casella, attualmente il più forte giocatore pisano di basket in circolazione, si è formato in squadre della provincia, per poi dapprima approdare in nazionale under 20, e quest’anno dopo una ottima annata a Piacenza, è arrivato l’esordio nel prestigioso palcoscenico di Cantù. Tutti gli iscritti, ma anche gli amanti del basket sono invitati a partecipare alle iniziative della sezione per confrontarsi con Casella e i giocatori delle società toscane che quest’anno verranno al Cus Pisa a giocare a street basket.

By