Bigattiera, abbattute baracche abusive incustodite

PISA – Diminuiscono le presenze al campo Rom della Bigattiera, da 139 a 110. Cinque nuclei familiari infatti da tempo non si trovano più a Pisa ma si sono trasferiti chi all’estero chi in un’altra provincia.

Questa mattina, mercoledì 19 novembre, l’azione coordinata con 28 operatori delle forze dell’ordine (Polizia Municipale, Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Corpo Forestale). Sono state abbattute le sette baracche lasciate libere. Un’azione per evitare che le strutture abusive siano occupate da altre persone. L’intervento si è svolto senza problemi, grazie anche all’intermediazione degli operatori sociali della Società della Salute. Ad occuparsi ddell’abbattimento gli operai di Avr che domani continueranno i lavori bonificando l’area dai rifiuti.

baraccheL’operazione si sta svolgendo nell’ambito dei servizi di controllo del territorio delle forze dell’ordine che hanno provveduto inoltre ad identificare decine di persone e controllare decine di veicoli. Segnalati con sanzione amministrativa dal Corpo Forestale dello Stato due nomadi per accensione non consentita di fuochi in zona protetta. Una donna è stata accompagnata in Questura dove è in corso la verifica se è in regola con i documenti per il soggiorno sul territorio nazionale

Sandra Capuzzi, assessore al sociale e presidente della Società della Salute: “con stamattina iniziano gli interventi atti a predisporre la chiusura del campo come avevamo previsto. Un ringraziamento particolare va al Prefetto Vicario dottor Romeo con cui sto lavorando in perfetta sinergia e alla preziosa collaborazione del questore Dottor Bernabei, del comandante Brancadoro e del comandante della Guardia di Finanza Iuzzolino. La sinergia e la condivisione permettono di coordinare gli interventi in modo efficace”.

You may also like

By