Bilancio Comunale approvato. La soddisfazione del gruppo Lega. Conti: “Un bel regalo per i pisani”

PISA – Il Consiglio Comunale di Pisa, nella giornata di sabato 22 dicembre, ha approvato il bilancio comunale che contiene un pacchetto di investimenti e stanziamenti, funzionali ad una serie di politiche, richiesti direttamente dalla Lega, per il tramite del proprio Segretario Comunale Edoardo Ziello, che ha seguito ininterrottamente i lavori del gruppo consiliare fino al termine delle votazioni.

Durante l’esame delle pratiche, all’ordine del giorno, ci sono stati dei momenti di tensione tra il gruppo della Lega e quello del Partito Democratico, in particolare quando quest’ultimo ha minacciato di portare in tribunale tutti i consiglieri comunali se avessero approvato il Documento Unico di Programmazione, contenente una serie di impegni del Comune, funzionali a posizionare gli italiani ai primi posti nell’assegnazione delle case popolari e più in generale all’interno di tutti i bandi di natura contributiva che concernono le Politiche Sociali, gestite direttamente dalla Lega, con l’Assessore, Gianna Gambaccini. Il gruppo consiliare del Carroccio non si è lasciato intimidire e con fermezza ha respinto gli attacchi del gruppo Dem, approvando la delibera, contenente il DUP, alzando dei cartelli con la scritta “Prima gli Italiani, Lega Pisa”, suscitando gli applausi del pubblico presente in sala.
Gli Assessori alla Sicurezza e alle Politiche Sociali, Giovanna Bonanno e Gianna Gambaccini affermano:“Con l’approvazione di questo bilancio possiamo avere quelle risorse indispensabili che ci consentiranno di passare dalle parole ai fatti. Vogliamo combattere la marginalità sociale, l’emergenza abitativa e l’insicurezza e questo bilancio contiene proprio ciò che occorre e lo testimoniano le settanta case popolari ristrutturate, le centinaia di migliaia di euro per l’acquisto della nuova strumentazione agli agenti della Polizia Municipale e per il rinnovo del parco auto. Da gennaio partiranno tante iniziative come il percorso di sgombero del campo nomadi di Oratoio che abbiamo già finanziato, le operazioni antidroga e di presidio del territorio nel centro storico e nelle periferie”, dichiarano gli Assessori alla Sicurezza e alle Politiche Sociali”.
Il Capogruppo Alessandro Bargagna e il vice capogruppo Annalisa Cammellini dicono: “Come responsabili del gruppo consiliare della Lega, a nome di tutti i consiglieri che ringraziamo per l’enorme impegno e disponibilità che, ogni giorno e in ogni consiglio dimostrano, nel lavorare per il Comune e per i cittadini, esprimiamo una gioia incommensurabile per aver raggiunto velocemente l’obiettivo dell’approvazione del bilancio. E’ un bilancio che da una parte si trova ad essere in perfetta coerenza con il programma di mandato appena presentato e dall’altra va nella direzione di rispondere ai bisogni delle persone. Insomma possiamo affermare con orgoglio che è un documento che aiuta concretamente i cittadini più svantaggiati, disegna una visione di città che sia più vivibile, accogliente e rivalutata in tutti i suoi aspetti”, dichiarano il Capogruppo e il Vicecapogruppo, Alessandro Bargagna e Annalisa Cammellini.
I Presidenti di Commissione II, III e IV, Marcello Lazzeri, Maria Punzo e Giuseppe Colecchia sono convinti: “Il documento di bilancio è redatto in modo molto chiaro e ripartito in missioni, ciascuna delle quali si articola in programmi che richiamano fedelmente quanto riportato nel nostro programma di mandato. Da uno sguardo generale si evince che le principali voci di spesa oltre alle spese per i servizi generali e istituzionali, sono lo sviluppo sostenibile e la tutela dell’ambiente per i quali si prevedono oltre 32 milioni e che costituisce la prima voce di spesa. Tale ambito prevede la difesa del suolo, la tutela, la valorizzazione e il recupero ambientale, lo smaltimento del rifiuti, il sevizio idrico integrato, le aree protette i parchi naturali, la protezione naturalistica e la forestazione; Le Politiche Sociali e per la famiglia per cui si prevedono 17 milioni di spesa che prevedono politiche per l’infanzia e per gli asili nido, interventi per la disabilità, interventi per gli anziani, interventi per i soggetti a rischio di esclusione sociale, interventi per le famiglie, ovvero l’istituzione di un bonus famiglia, di un fondo per sostenere le famiglie in gravi condizioni di disagio, interventi a tutela della genitorialità e interventi per garantire il diritto alla casa e sostegno alla rete dei servizi sociali Per l’ordine pubblico e la sicurezza, a cui sono dedicati ben 8 milioni di euro, si prevede lo sgombero dei campi Rom, prendendo in considerazione la possibilità di ripristinare il progetto del poliziotto di quartiere. Si prevede inoltre di potenziare i sistemi di videosorveglianza. Saranno inoltre istituiti presidi nelle zone più critiche dal punto di vista della sicurezza, ma soprattutto si prevede il potenziamento della dotazione degli agenti della polizia municipale.  Non vengono trascurate le attività culturali e il diritto allo studio, tenuto conte della particolare natura della nostra città nella quale sono presenti tre università di cui due di eccellenza. Qui vorremmo a nome di tutto il gruppo ringraziare pubblicamente sia il nostro Deputato, l’On. Edoardo Ziello per l’ottimo risultato ottenuto relativo alla difesa e conservazione della Scuola Normale di Pisa nella sua unicità pisana che il Sindaco, Michele Conti, per aver messo 11 milioni di euro ripartiti nelle due voci: “Istruzione e diritto allo studio” e “Valorizzazione dei beni e delle attività culturali”, dichiarano i presidenti delle commissioni II,III e IV”.
By