Bilancio di previsione 2019, tutto pronto per la lunga maratona

PISA – Tutto pronto per la lunga maratona delle sedute del Consiglio Comunale dedicate al Bilancio di previsione 2019 così come convocate dal Presidente dello stesso Consiglio Comunale, Alessandro Gennai.

Si inizia venerdì 21 dicembre (dalle 8,30, sala Delle Baleari) con due question time del consigliere Ciccio Auletta (Diritti in Comune) . Il primo è su i minori guadagni del People Mover rispetto alle previsioni, mentre il secondo è su i “cumuli di detriti ad Ospedaletto”. Al primo question time gli risponderà il Sindaco di Pisa, Michele Conti mentre al secondo gli risponderà l’assessore all’ambiente, Filippo Bedini.

Successivamente, su proposta dell’Amministrazione Comunale, verrà messo in votazione l’accordo bonario tra il Comune di Pisa e la Società che ha realizzato il parcheggio di piazza Vittorio Emanuele. Un contenzioso che si trascina da molto tempo e che prevede, in sintesi, il pagamento da parte del Comune di Pisa di oltre 3 milioni di euro oltre al prolungamento delle concessione per altri 19 anni.

Al termine di questa prima fase dei lavori di questa seduta del Consiglio Comunale, inizierà la discussione sul Bilancio di Previsione vera e propria.

Il primo atto che verrà messo in votazione è il Dup, cioè il documento unico di programmazione. Poi si proseguirà con discussione sulle aree cedibili o con diritto di superficie, sul piano del servizio di gestione dei rifiuti urbani, sulla Tari, sull’Imu, sulla Tasi, e, infine, sull’ Irpef.

Su ciascuno di questi punti sono stai presentati 21 emendamenti, tutti del consigliere Ciccio Auletta (Diritti in Comune). E’ stato presentata anche una osservazione da parte di un cittadino, Alessandro Tamberi, che chiede alcuni interventi come rotatorie, marciapiedi, segnaletica stradale, ecc.

Da ricordare che, su ogni singola aspetto del Bilancio di previsione 2019, ogni consigliere comunale potrà presentare comunque uno o più ordine del giorno. Questa fase della discussione dovrebbe concludersi nella giornata di venerdì 21 dicembre, mentre il giorno dopo, sabato 22 dicembre, sarà dedicato alla votazioni degli emendamenti e degli ordini del giorno. Poi, infine, il voto finale che, si prevede, avverrà nel tardo pomeriggio di sabato 22 dicembre. E’ prevista, per entrambe le sedute, la diretta streaming.

By