Blitz contro il commercio abusivo sul litorale: scoperti magazzini di merce contraffatta

TIRRENIA – Blitz sull’abusivismo commerciale a Tirrenia, l’operazione di investigazione e perquisizione, messa in atto dal Comandante della Polizia Municipale Michele Stefanelli all’alba di martedì 30 aprile sul litorale, per scoprire i magazzini che riforniscono continuamente i venditori abusivi presenti sulla piazza principale di Tirrenia.

Dopo una lunga attività di osservazione e di appostamenti da parte di agenti in borghese, alle 6 di mattina 12 agenti della Municipale, a seguito del mandato di perquisizione ottenuto dalla Procura della Repubblica, hanno controllato numerosi fondi nella zona intorno alla piazza, fino individuare un grosso deposito di materiale contraffatto, in cui erano custoditi circa 120 paia di scarpe, oltre a 20 giubbotti e 20 felpe, tutti prodotti interamente contraffatti. In un altro fondo è stata scoperta un’abitazione improvvisata, dove dormivano 3 persone, di cui al momento della perquisizione ne era presenta una sola, un cittadino straniero che è stato identificato e su cui sono in corso indagini per verificare la posizione di regolarità sul territorio. Il materiale presente nel magazzino è stato posto sotto sequestro penale per reato di contraffazione.

“Sono scattate in questi giorni le operazioni della Polizia Municipale finalizzate a sradicare definitivamente il fenomeno del commercio abusivo, colpendolo alla base. Con il blitz effettuato all’alba di stamani sul litorale, siamo andati a individuare e colpire gli anelli iniziali della catena criminale legata a questa attività illegale, proseguendo di pari passo con le quotidiane attività di sequestri, sia nel centro cittadino che sul litorale, volti a contrastare lo smercio abusivo al dettaglio.” Così l’assessore alla sicurezza Giovanna Bonanno è intervenuta sull’operazione di investigazione e perquisizione

“Questa operazione – prosegue l’assessore – si affianca ai continui controlli e operazioni di sequestro che si susseguono ogni giorno in tutto il centro cittadino, soprattutto in zona monumentale. Solo negli ultimi 10 giorni sono stati oltre 20 i sequestri effettuati in zona Duomo, da parte di personale in borghese confuso tra la folla di turisti, oltre alla notifica di circa 5 Daspo per commercio abusivo e altri 4 nei confronti di finti centurioni che adescano i turisti sotto la Torre.”

By