Bolgheri, sono partite le lezioni di musica con i Prof. della Scala

BOLGHERI – Lezioni di musica nelle cantine di Bolgheri con i “prof” del Teatro alla Scala di Milano.

image

Quindici bellissime cantine della celebre Doc toscana diventano, fino al 31 luglio, l’ambiente inusuale ed originale per ospitare la prima edizione del Master dell’Accademia Bolgheri Melody organizzato in collaborazione con la prestigiosa istituzione musicale nazionale ed il Comune di Castagnato Carducci e la Regione Toscana. Dalla Tenuta San Guido, casa del Sassicaia a Michele Satta, da Le Grascete al Campestrettlo Sport – I Greppi, dal Podere Sapaio al Felciaino, dall’Eucaliptus alle Fattorie Terre del Marchesato, dalla Tenuta Caccia al Piano 1868 a Tringali – Casanuova passando per Micheletti e Donna Olimpia 1898 le fresche cantine ospitano, da oggi, martedì 28 e fino al 31 luglio, una ventina di giovani talenti arrivati da tutta Italia per imparare dai professori d’orchestra del Teatro alla Scala e dal Soprano Barbara Costa. Nelle cantine studieranno, per quattro giorni, e si prepareranno al “debutto” sul palcoscenico dell’Arena Mario Incisa della Rocchetta, a San Guido di Bolgheri, Castagneto Carducci (Li), nell’ambito del Festival Bolgheri Melody dove sabato 1 agosto si esibiranno insieme ai loro insegnanti per la direzione del Maestro Angelo Bolciaghi. “Questa è un’esperienza – ha spiegato il Sindaco di Castagneto Carducci, Sandra Scarpellini – che coniuga la musica al territorio e al vino. Il Bolgheri Melody Festival dovrà sempre più caratterizzarsi per questo legame e sulla qualitàdella sua proposta. La Scala di Milano, in questo senso, è una garanzia”. Il concerto, ad ingresso gratuito, mette a confronto ed insieme allievi e docenti. In programma da Giuseppe Verdi con l’omaggio nell’anno del bicentenario della sua nascita, a Giacomo Puccini a Pietro Mascagni.

Per saperne di più vai alla home page del sito www.bolgherimelodyfestival.it e sulla pagina Facebook “Bolgheri Melody – Official Fan Page”.

By