Brucia il Monte a Vicopisano. Venti le famiglie evacuate. La situazione è sotto controllo. Gli aggiornamenti foto e interviste

VICOPISANO – Brucia ancora il Monte Pisano nel tardo pomeriggio di sabato 14 agosto il località Lucchetta. Tutto ha avuto inizio alle ore 19. Ancora da capire l’origine dell’incendio che alle 24 si è attenuato, ma non è ancora spento. Sono 25 ettari di bosco andati in fumo. La situazione dopo la nottata è l’intervento aereo è sotto controllo.

di Antonio Tognoli

LA ZONA INTERESSATA. La zona interessata parte da località Spazzavento a località Palazzetto e da località La Lastra a località Novaia, sul crinale del Monte Capitano da dove, in una oliveta, è partito il rogo. I VVF sono al lavoro inizialmente con otto squadre: due da Pisa, due da Pontedera, una da Cascina e una da Castelfranco e Ponsacco. Successivamente sono stati mobilitati i comandi VVF di Livorno, Prato, Lucca e Massa Carrara per portare rinforzi alle squadre già sul posto.


LA PAROLA ALLE ISTITUZIONI. Il Vice sindaco Andrea Taccola ha ordinato intorno alle 23 l’evacuazione di tutti gli edifici e immobili nelle località Capitano, Palazzetto, Novaia e La Lastra. Il punto di ritrovo e di smistamento delle persone evacuate è attualmente al Palazzetto dello Sport di Vicopisano. Per informazioni, chiarimenti o supporto è possibile contattare il comandante della Polizia Municipale, Riccardo Sodi: 338.9763053

NOTTE DI PAURA ED EVACUAZIONI. “Sono state evacuate venti famiglie dalle case vicine alle fiamme e sono stati trasferiti in alcuni B&B e al Palazzetto dello Sport”, ad annunciarlo il vicesindaco Andrea Taccola e l’assessore ai vigili urbani Valentina Bertini. “Un grazie alla Provincia di Pisa a tutte le associazioni e al grande dispiegamento di forze dell’ordine per questo ennesimo incendio che ha colpito il nostro Monte Pisano“.

LA PAROLA ALLA PROVINCIA DI PISA. “Siamo molto preoccupati della situazione – ha detto Massimiliano Angori, presidente della Provincia di Pisa – abbiamo fatto un incontro con la Prefettura per la viabilità abbiamo chiesto rinforzi e paventato anche la possibilità di vigilare anche nella giornata di Ferragosto la viabilità e le zone del monte colpito dall’incendio facendo in modo che nessuno si avvicini. Sono 20 le famiglie evacuate. Sembra che il fronte delle fiamme che guarda le abitazioni sia sotto controllo, anche secondo i Vigili del Fuoco, le prossime ore però ci faranno capire meglio la situazione“.

ANCHE IL CENTRO INTERCOMUNALE SUL POSTO. Nel Comune di Vicopisano anche Massimiliano Ghimenti, Sindaco di Calci nelle vesti di Centro InterComunale che ha sede in via di Paduletto: “Il fuoco finchè non è estinto non siamo in sicurezza. Grazie a chi rischia la vita per salire e spegnere le fiamme. Anche stasera a Vicopisano molti hanno dato il loro contributo. Ne approfitto per ringraziare tutti gli operatori. Mi sento in dovere di fare un appello alle persone che popolano il Monte Pisano, occorre rispettarlo se si vuole stare in una certa maniera. Il problema è chi non lo fa e genera poi queste situazioni. E’ l’ota di farla finita di essere imprudenti”.

Canadair in azione a Vicopisano

LA SITUAZIONE LA MATTINA DI FERRAGOSTO. La situazione alle ore 11 di domenica 15 agosto al momento risulta sotto controllo. Permangono vari piccoli focolai sparsi che I Vigili del Fuoco pian piano stanno provvedendo a spegnere prima che si alzi la brezza prevista per il pomeriggio. Al dispositivo di soccorso dei VVF a terra si sono aggiunte squadre volontarie della Regione Toscana e mezzi aerei un Canadair e quattro elicotteri.

Foto Plinio Neri Photography

By