Bruciarono la bandiera tricolore: presi i due anarchici

PISA – Soino stati incastrati dallal Digos di Pisa due anarchici che il 12 maggio scorso nel corso della manifestazione nazionale dell’anarchico Franco Serantini bruciarono la bandiera italiana.

Il tutto avvenì presso la sede dell’Ufficio del Giudice di Pace in Lungarno Galilei. Si tratta di P.M, spezzino di 22 anni, e P.M., 25 anni, proveniente da Lucca, che si sono avvicinati all’edificio che ospita l’Ufficio del Giudice di Pace, dove sul balcone del primo piano è issata la bandiera della Repubblica Italiana.

I due giovani, aiutandosi ed alternandosi, si sono arrampicati lungo il muro dell’edificio e hanno dapprima tentato di strappare la bandiera e successivamente di incendiarla utilizzando in un primo momento un accendino e poi, non riuscendo nell’intento, un fumogeno che ha danneggiato il tricolore. L’intervento delle forze dell’ordine fu ritardato dalla presenza di altri manifestanti che applaudivano al gesto dei due ragazzi

You may also like

By