Bruno Martella a Pisanews: “Ho dato tutto per il Pisa. C’è il rammarico di non aver giocato qualche partita in più”

PISA – Tempo di mercato, dove le voci si rincorrono, per ogni squadra, voci di arrivi e partenze e cio’riguarda anche il Pisa nuovo corso di Mister Braglia e del Dg Pino Vitale. Di questo Pisa 2014-2015 non faranno piu parte diversi giocatori della squadra passata, che ha lottato per la promozione nei playoff. Un giocatore che lascerà Pisa ed in questi giorni e’ stato accostato al Teramo e’ Bruno Martella di scuola Sampdoria, che a Pisa ha fatto un buon campionato ed ha dato il suo generoso contributo ogni qualvolta che è stato chiamato in causa.

Allora, Bruno novità riguardo al tuo futuro?

“Diciamo che ho avuto diverse richieste da squadre di C ed anche di B e quindi sto valutando l’opzione piu giusta”.

Si è parlato del Teramo, li saresti a casa tua…

“Sono le solite chiacchiere, si parla del Teramo, buona piazza, si era detto che avevo firmato ma non è vero, ho soltanto avuto un pour parler con il Direttore Sportivo dei teramani Sig.Di Giuseppe, ma niente piu’ “.

E del Pisa hai sentito nessuno?

“No, dal Pisa non ho ricevuto nessuna chiamata per una eventuale riconferma”.

Ma che ricordo porti con te di questa esperienza sotto la Torre?

“Ho fatto tre anni di calcio professionistico, a Viareggio, Perugia e Pisa e direi che qui a Pisa è stata un’esperienza positiva, siamo stati veramente un gruppo unito, facevamo tutte le cose insieme, uscivamo insieme, ci ritrovavamo a cena insieme e poi ci tengo ad aggiungere anche altro..”.

Prego, Bruno,dimmi..:

“Che Pisa è una città bellissima, sono stato bene, ed ha dei tifosi veramente stupendi”

Qualche rimpianto Bruno?

“A Frosinone, quando Paganini segno’ il gol per i ciociari, non ci volevo credere ti giuro”.

Quindi un particolare che ti porterai dietro di Pisa quale sarà?

“L’entusiasmo del pubblico pisano, pensa che se fossimo andati in B sarebbe stato un “putiferio”di festa e di colori”.

Hai sentito qualcuno dei tuoi compagni in questo periodo?

“Si, mi son sentito con Bollino, Mingazzini e Sabato, ma un pò di più con Pellegrini e Giovinco, miei compagni anche nel Viareggio”.

Per finire vuoi mandare un saluto ai tifosi nerazzurri?

“Certo, saluto i grandi tifosi nerazzurri che mi hanno voluto bene dal primo all’ultimo giorno, perchè io ho sempre dato tutto per la maglia nerazzurra, anche se avrei preferito giocare un po di più nel girone di ritorno, visto che iniziai bene con il gol fatto al Barletta”.

SOTTO BRUNO MARTELLA (foto pisanews.net)

20140702-235934.jpg

By