Calci, inaugurata la passerella comunale a La Gabella

CALCI – A basso impatto ambientale, anti barriere architettoniche e strategica per il territorio. E’ stata inaugurata giovedì 21 maggio la passerella pedonale che collega via Monteverdi, il parco giochi pubblico e l’asilo nido comunale “Il Linchetto” con l’area commerciale e residenziale de La Gabella nel Comune di Calci.

A dire il vero non si è trattata di una vera e propria inaugurazione perché il
ponticello pedonale è già usufruibile da oltre un mese e ha agevolato gli
spostamenti consentiti dei residenti nel periodo di lockdown imposto
dall’emergenza Covid-19. E proprio per scongiurare qualsiasi forma di
assembramento tra persone questa mattina è stata organizzata una presentazione della passerella alla sola presenza della stampa.

L’opera, fortemente voluta dal Comune di Calci (che ha investito per la sua realizzazione risorse proprie e un contributo regionale), mette in collegamento due aree di una delle frazioni più popolose del paese consentendo a pedoni, passeggini e biciclette di oltrepassare in sicurezza il fosso e di raggiungere due aree senza dover utilizzare l’automobile incentivando così anche una mobilità alternativa.

Non solo un nuovo percorso ed eco-sostenibile ma anche un’ulteriore via di uscita, almeno pedonale, in caso di emergenza perché, proprio grazie al ponticello, si è creata anche un’altra via di fuga per l’area. La passerella, strutturalmente ideata per sorgere sopra un argine, è stata realizzata
in legno ed esteticamente richiama i muretti a secco, simbolo e tratto distintivo della Val Graziosa.

Questo ponticello supera un argine di 7 metri, è realizzato in legno massiccio, pino impregnato in autoclave, sinonimo di garanzia e durata nel tempo della struttura che ovviamente dovrà essere mantenuta – spiegano il progettista Massimiliano Casu, architetto della società “Legno più” e il tecnico del Comune di Calci, Mauro Celandroni -. I due parapetti sono due vere e proprie travi reticolari, tutto il materiale di riempimento è semplice ghiaia fatta eccezione per una piccola struttura sovrastante in cemento. Le palificate doppie sono state realizzate con l’intasamento a pietra, tipico delle zone rurali, e soprattutto al massimo della compatibilità ambientale. Abbiamo evitato strutture in cemento armato e impianti struttural pesanti preferendo i più naturali possibili dal momento che la passerella sorge al
ridosso dell’argine
”.

Al tempo stesso l’opera in legno, al pari dell’asilo nido comunale in legno, saranno oggetto di studio e monitoraggio da parte del Cnr che verificherà l’invecchiamento delle strutture. Il Comune ha aderito a costo zero, insieme alla ditta “Legno più”, ad una proposta avanzata da Cnr e dalla Regione Toscana, che permetterà di verificare grazie a dei micro sensori collegati ad un’ app i movimenti particolari delle due strutture in modo tale da intervenire tempestivamente in caso di bisogno.

Sarebbe stato bello poter inaugurare la passerella insieme ai nostri cittadini – conclude il Sindaco di Calci, Massimiliano Ghimenti – ma a causa della normativa di contenimento del Covid-19 non è stato possibile farlo. In ogni caso sappiamo che questa opera si è già rivelata utilissima in piena emergenza quando i residenti hanno potuto raggiungere farmacia e supermercato in maggior sicurezza e con rapidità. Siamo davvero contenti di aver dotato la zona e la comunità di un’opera che ritenevamo e riteniamo fondamentale per la frazione”.

Loading Facebook Comments ...
By