Calci, straripa il torrente in località Fra le Zambre, ma nessuno interviene

CALCI – Il consigliere comunale di Calci nel cuore, Paolo Lazzerini, chiede alle istituzioni un resoconto sullo straripamento del torrente Zambra.

Sulla pioggia che cade incessante non ci possiamo fare nulla, ma sulle criticità persistenti e sulle mancate risposte non possiamo rimanere inermi. Per tutta la mattinata di sabato, quattro famiglie sono rimaste isolate, causa lo straripamento del torrente Zambra di Montemagno in Loc. Fra le Zambre.

I numerosi detriti scesi a valle hanno otturato l’enorme scatolato posto sotto il ponte. Questa criticità è conosciuta da tempo dall’ufficio tecnico del nostro Comune, dalla Provincia di Pisa e dal Consorzio di Bonifica Ufficio Fiumi e Fossi di Pisa.

Uno tra i residenti, il signor Prestia, ha chiamato immediatamente il numero apparso sull’allerta meteo emesso dal nostro Comune; la segnalazione è stata recepita, ma nonostante le garanzie di un pronto intervento nessuno si è presentato.

A questo punto il signor Prestia, non perdendosi d’animo, si è armato di stivali pale e piccone ed ha tentato di rimuovere l’occlusione che si era venuta a creare.

Voglio capire le motivazioni per cui nessuna squadra operativa di pronto intervento si è presentata sul posto per appurare quanto segnalato.

Nel prossimo consiglio comunale chiederò conto dell’accaduto sia all’assessore ai lavori Pubblici Antonio Piccioli, sia al consigliere con delega alla Protezione Civile Giovanni Sandroni, con un’apposita interpellanza.

Inoltre solleciterò nuovamente un intervento serio su detta criticità sia alla Provincia di Pisa sia al Consorzio di Bonifica Ufficio Fiumi e Fossi di Pisa.

Fonte: Paolo Lazzerini, consigliere comunale Calci Nel Cuore. Articolo ripreso da gonews.it

SOTTO UN ABITANTE AL LAVORO

20140120-121223.jpg

You may also like

By