Calcinaia: consegnato un defibrillatore alla Canottieri Cavallini

CALCINAIA – Si parla spesso, soprattutto dopo tragici casi di cronaca, di prevenzione e di come piccoli accorgimenti possano permettere di salvare vite umane. ll defibrillatore è da subito apparso uno strumento indispensabile per fronteggiare emergenze e per cercare di scongiurare terribili disgrazie. defiibrillatore_calcinaia_cavalliniIl Comune di Calcinaia, in tempi assolutamente non sospetti, vale a dire verso la fine del 2011 grazie all´iniziativa del consigliere area Pd, Luigi De Luca, cardiologo dell´Ospedale Lotti di Pontedera, si è dotato di due defibrillatori, uno ad uso della Polizia Municipale ed uno installato proprio davanti al Comune. A questa iniziativa è seguita una seconda fase che prevedeva un corso gratuito di utilizzo del defibrillatore, tenuto dal Dott. Cecchini, aperto a persone delle associazioni di assistenza e delle associazioni sportive del territorio comunale. Successivamente sono stati donati dal Comune 4 defibrillatori salvavita che sono stati installati presso il Palazzetto dello Sport, la palestra delle Scuole Medie e lo Stadio C. Corsi del capoluogo; e, a Fornacette, presso la Palestra di via Genova. Nella mattinata di Sabato 23 Maggio, una delegazione della Canottieri Cavallini, blasonata società remiera del nostro territorio è stata ricevuta dal Sindaco del Comune di Calcinaia, Lucia Ciampi e dall’Assessore alle Politiche Sociali, Giuseppe Mannucci, per la consegna di un nuovo defibrillatore. “Ogni persona è importante per salvare una vita” ha dichiarato il Sindaco del Comune di Calcinaia, Lucia Ciampi, durante la cerimonia di consegna del nuovo defibrillatore al presidente della Canottieri Cavallini, Gabriele Luschi, accompagnato per l’occasione dal Vicepresidente della società Mauro Celoni e dal Segretario, Marco Lupi. Come ha fatto notare l’Assessore Mannucci si tratta di un defibrillatore “foolish-proof”, ovvero a prova di inesperto. Una voce, infatti, guida l´utente durante le fasi di applicazione dello strumento sul corpo dell´eventuale vittima di un arresto cardiaco e un rilevatore automatico decide se e in che misura rilasciare la scarica elettrica. Della manutenzione del dispositivo si occuperà la stessa Canottieri Cavallini che, attraverso il suo Presidente, si è detta grata di questo omaggio, facendo presente che il defibrillatore sarà installato nel corridoio dove è situata la sede dell’associazione sportiva dunque a disposizione anche della scuola di ballo, dei rioni che si allenano sulle acque dell’Arno e, più genericamente, di tutti coloro che fanno attività fisica nella zona.

 

By