Calcinaia. L’intesa si rinnova tra scuola e Comune

Calcinaia – Oltre 50.000 euro per servizi scolastici, funzionamento didattico e offerta formativa. È questa la cifra che spicca sul protocollo d’intesa 2017/2018 firmato, come ogni anno, da Comune di Calcinaia e Istituto Comprensivo M.L.King.

Un intervento consistente che l’amministrazione comunale ha non solo rinnovato, ma addirittura potenziato, aumentando di circa mille euro la somma destinata al mondo della scuola, dal fronte della gestione fino alle attività pomeridiane per i piccoli allievi.
L’impegno del Comune calcinaiolo non si sostanzia però soltanto sul piano economico. Se infatti la quantità non è da sottovalutare, la qualità non è da meno. È ampia la rosa di progetti proposti che arricchiscono l’offerta formativa dedicata in particolar modo a studenti e studentesse.

Un lavoro trasversale, che ha coinvolto, oltre all’istituto comprensivo, vari assessorati comunali, da quello all’istruzione, a quello all’ambiente, da quello sociale fino a quello dello sport, ha dato vita a un quadro composito e diversificato, in grado di soddisfare esigenze e priorità della scuola e dei suoi utenti.
“La ferma convinzione per cui la scuola debba avere un ruolo di centrale importanza continua a essere la stella polare dell’operato di questa amministrazione – afferma il Sindaco, Lucia Ciampi -. Non solo abbiamo dato seguito alla stretta e fattiva collaborazione con l’istituto comprensivo che sorge sul nostro territorio, ma anzi abbiamo deciso di rafforzare il nostro sostegno, destinando al protocollo di intesa relativo all’anno scolastico in corso circa 52mila euro, cifra maggiore rispetto a quella stanziata lo scorso anno. Si tratta di un investimento oneroso per l’amministrazione, ma che reputiamo imprescindibile”.
Il documento riguarda varie tematiche che rientrano nelle competenze reciproche di Amministrazione Comunale e Istituto scolastico. Il protocollo affronta infatti temi come la mensa, il trasporto, il pre e post scuola, le palestre, i laboratori e l’edilizia scolastica. Nel testo ampio spazio è dedicato al fronte dell’offerta formativa. “L’intervento del Comune – spiega l’assessore all’istruzione, Maria Ceccarelli – ha permesso di ampliare l’offerta formativa dedicata ad alunni, alunne, e non solo, inserendo progetti per l’inclusione, culturali, dedicati all’ambiente e allo sport che coinvolgono anche le associazioni locali. Per quanto riguarda l’attività sportiva, si va dalla pallavolo al basket, dal rugby al canottaggio, fino alla danza. Non mancheranno percorsi dedicati alla memoria, storica e locale, con visite a Sant’Anna di Stazzema, iniziative relative alla Costituzione e alla Shoah. Dedicheremo spazio anche all’educazione alimentare, con momenti ad hoc pensati sia per insegnanti che per studenti. L’ambiente avrà la sua parte, con visite al Bosco di Montecchio, attualmente oggetto di interventi promossi dal Comune di Calcinaia per una sua maggior fruibilità. Non meno importante il tema della sicurezza e del cyberbullismo, che verrà trattato da Polizia Municipale e Locale. Abbiamo pensato anche a mamme e papà, con incontri sulla genitorialità per aiutarli nel loro complesso “mestiere”. Larga parte delle risorse sono infine state investite in progetti di carattere sociale: dal sostegno scolastico pomeridiano, allo sportello di ascolto, curato da psicologi e psicoterapeuti, fino alle iniziative per alunni e alunne diversamente abili, come i percorsi di psicomotricità e musicoterapia”.
Ad apporre la propria firma a suggello del protocollo la dirigente scolastica dell’istituto M. L. King, Floriana Balducci. “La collaborazione tra scuola e Comune è estremamente fruttuosa. Lo si vede sia nella concretezza dei fatti e delle cifre, sia dal punto di vista dell’entusiasmo, della dedizione e del dialogo. Questo accordo è nato da un percorso che ha visto scuola e Comune fianco a fianco, impegnati nella sua progettazione e stesura. L’amministrazione ha raccolto le esigenze che sono emerse dalla realtà del nostro istituto e l’ottimo risultato è impresso nero su bianco in questo protocollo. A Calcinaia e Fornacette si può davvero dire la scuola è prima di tutto”.

By