Calcio nel Caos. La Lega di B ricorre in Consiglio di Stato. Ghirelli: “La B si fermi”

PISA – La Lega B ha deciso di ricorrere al Consiglio di Stato contro il ripristino del format a 22 squadre: manca solo la ratifica dell’assemblea straordinaria riunita in via Rosellini. E’ la prima conseguenza della delibera di mercoledì 24 ottobre del Tar del Lazio

Il segretario generale della Lega Pro Francesco Ghirelli ha chiesto che la serie B si fermi: “Chiedo a Mauro Balata che si fermi la Serie B, le partite di C di ieri sera non si potevano disputare altrimenti poi si sarebbero dovute annullare: da un lato c’è la passione, dall’altro ci sono le regole da rispettare”.

Ghirelli smentisce che la nona giornata sarà sospesa: “In queste ore sono circolate voci con riferimento alla decisione del Tar Lazio di ieri, alcune notizie assolutamente prive di fondamento e certamente fuorvianti che riguarderebbero una decisione della Lega Pro di sospendere tutte le gare della 9a giornata del Campionato Serie C.Come detto ci tengo ad evidenziare che tale notizia è assolutamente falsa, la nostra Lega si limiterà ad attuare le decisioni che la Figc assumerà. Qualora i tempi non consentissero una programmazione definitiva delle gare delle società che aspirano ad essere ripescate o riammesse in serie B, le stesse verranno rinviate”.

Ricordiamo che le società che ambiscono ad un rispescaggio in serie B sono Catania, Entella, Novara, Pro vercelli, Siena e Ternana.

By