Calciomercato Napoli, i movimenti di gennaio

PISA – Mancano pochi giorni all’avvio della sessione invernale di calciomercato. Una sessione di “riparazione” per alcune squadre, e di ricalibrazione per altre. E il Napoli? Che cosa attende gli uomini di Ancelotti’ Ci saranno delle clamorose partenze? O degli ottimi arrivi?

Negli ultimi giorni, in tema di calcio mercato le ultime news sembrano essere orientate tutte verso Piotr Zielinski. La trattativa per il rinnovo del giocatore sembrano essere bloccate, e l’ostacolo principale pare essere rappresentato principalmente dalla clausola che il Napoli vorrebbe rivedere verso l’alto in modo molto consistente.

Considerato tale ostacolo, non è certamente sfuggito il fatto che in occasione della sfortunata trasferta inglese l’agente del polacco fosse seduto vicino al presidente del Liverpool e a quello partenopeo. Una coincidenza? O si sta profilando una cessione? Zielinski per ora è molto prudente, e si è limitato a rammentare di stare molto bene a Napoli, ma di non sapere ancora se intenderà prolungare il contratto fino al 2023.

Altro fronte aperto è quello che riguarda il capitano, Marek Hamsik. A sostenerlo è Ivan Zazzaroni, direttore del Corriere dello Sport, che ha bocciato la prova dello slovacco nella recente prova di Champions, aprendo al fatto che un addio possa profilarsi all’orizzonte. Zazzaroni ha definito Hamsik come “svuotato” nelle partite decisive, anticipando che potrebbe essere pronto per la Cina.

Naturalmente, su tutte le trattative di calciomercato peserà – e non poco – proprio l’eliminazione dalla competizione europea che conta per la maggiore. È vero che l’eliminazione è avvenuta in un girone molto difficile, e al termine di una gara in cui il Napoli ha avuto l’opportunità di pareggiare, ed è anche vero che Ancelotti alla fine del match ha dichiarato di volersi concentrare sull’Europa League, una competizione in cui il Napoli potrà certamente fare molto bene.

È tuttavia anche vero che l’uscita dalla Champions non potrà che avere delle ripercussioni economiche sul budget partenopeo, considerato che il mancato passaggio alla fase ad eliminazione diretta è costato 9,5 milioni di euro.

Dunque, è evidente che il direttore sportivo Giuntoli lavorerà in una direzione diversa e principalmente estiva, concentrandosi su alcune situazioni ad ostacolo, come il già rammentato Zielinski. Altra resistenza da affrontare sarà quella della vicenda Hysaj, per il quale il Chelsea si è rifatto sotto, pronto ad acquistarlo già nella sessione di gennaio.

Per quanto poi concerne gli investimenti, sarà difficile immaginare un grande acquisto nella sessione invernale di calciomercato, anche se il ds rimarrà evidentemente pronto a sfruttare ogni opportunità. Obiettivo principale dovrebbe essere ritoccare la linea mediana, soprattutto se Diawara dovesse essere ceduto per trovare più continuità. Ci si era inizialmente orientati su Lobotka, ma il Celta non sembra essere disposto a disfarsi del giocatore. La bussola vira dunque su Denis Suarez, in scadenza nel 2020 con il Barcellona.

Infine, secondo la stampa francese l’Olympique Marsiglia sarebbe interessato a fare un’offerta per Milik. In caso di addio del polacco, i sostituti potrebbero essere uno tra Piatek  e Dolberg.

 

By