Calcioscommesse: molti arresti in tutta Italia nell’operazione “Dirty Soccer”

PISA – Altri terremoto nel mondo del calcio sono difatti circa cinquanta i fermi emessi dalla Dda di Catanzaro nell’ambito dell’indagine della Polizia nei confronti di due associazioni colpevoli di aver truccato molti incontri di Lega Pro e serie D.

A riportarlo in sito http://www.si24.it/ che non esclude anche il coinvolgimento di club di serie B come Livorno, Brescia, Crotone Catania. In particolare gli uomini della squadra mobile di Catanzaro stanno lavorando attivamente indagando in oltre 20 province in Calabria, Campania, Puglia, Emilia Romagna, Abruzzo, Marche, Toscana, Liguria, Veneto e Lombardia. Nel loro mirino ci  sono presidenti, allenatori, manager ma anche calciatori e  imprenditori italiani ed esteri che avrebbero truccato le partite della serie D e della Lega pro. L’inchiesta è partita seguendo un capo della Ndrangheta, Pietro Iannazzo, che ha permesso di far giungere gli investigatori sulle orme di queste due organizzazioni in grado di truffare le gare, decidendo preventivamente chi doveva perdere o vincere. Di seguito le varie squadre coinvolte a vario titolo nella truffa: il San Severo, l’Andria, il Neapolis, la Cremonese, la Puteolana, il Savona, l’Akragas, il Brindisi, L’Aquila, la Torres, il Santarcangelo, la Juve Stabia, il Pro Patria, il Monza, il Barletta, la Vigor Lamezia Terme, il Sorrento, il Montalto e il Pisa.

Di seguito il link con i nomi dei personaggi coinvolti: http://www.si24.it/2015/05/19/calcioscommesse-ecco-i-nomi-degli-arrestati/91987/

(immagine tratta dal sito www.rete8.it)

You may also like

By