Il Campanile pisano e il Camposanto visitabili di sera fino alle 22

PISA – Con l’inizio della stagione calda e dei grandi flussi turistici, a Pisa due tra i monumenti più suggestivi della Piazza dei Miracoli prolungano l’orario di apertura oltre il tramonto: la Torre di Pisa e il Camposanto, dal 17 giugno sino al 31 agosto 2017, saranno infatti visitabili sino alle 22.

L’iniziativa, fortemente voluta dall’Opera della Primaziale Pisana, nasce dalla volontà di creare delle occasioni diverse di fruizione del patrimonio monumentale della Piazza.

Nel Camposanto ad accogliere il visitatore l’ultimo episodio del “Ciclo del Trionfo della Morte”, il Giudizio Universale di Buonamico Buffalmacco, da pochi mesi ricollocato in Camposanto dopo che un importante restauro ne ha riportato alla luce il primitivo splendore. Nella visita notturna, gli affreschi sono valorizzati da una suggestiva illuminazione che, pur rispettando la sacralità e l’intimità del luogo, esalta la narrazione e lo stile delle storie dipinte sulle pareti.

Ultimo dei monumenti a sorgere sulla piazza, il Camposanto è uno straordinario chiostro quadrangolare che, con la sua facciata marmorea, conclude a Nord la Piazza dei Miracoli ed è una delle più antiche architetture medievali destinate al culto dei defunti. Il Camposanto fu concepito, infatti, per la sepoltura dei morti come pure per l’ammaestramento dei vivi, invitati a riflettere sulla vita terrena ed eterna dal grandioso ciclo di affreschi. Gravemente danneggiati da un incendio nella seconda guerra mondiale, gli affreschi oggi sono stati in buona parte restaurati e ricollocati in parete.

La salita serale sulla Torre è impreziosita dalla vista della città dall’alto, immersa nei colori del tramonto e poi nelle luci della notte, nel silenzio e nella pace, quando ormai pochi turisti passeggiano tra i monumenti. Con i suoi 58,36 metri di altezza e i suoi 273 gradini da percorrere per arrivare alla cella campanaria, la Torre di Pisa, conosciuta in tutto il mondo per la bellezza della sua struttura architettonica e per la singolare pendenza che ne fa un vero miracolo di statica, è sicuramente il gioiello della Piazza dei Miracoli di Pisa.

By