Campionato Lega Pro, girone B: il punto di Giovanni Manenti

PISA – Tre vittorie interne, altrettanti pareggi ed un solo successo esterno, nonché due incontri rinviati al prossimo 16.9, sono questi gli scarni numeri di una prima giornata di campionato ancora da completare stante i rinvii delle partite Ancona-Teramo e Savona-Pontedera per l’oramai consueta italica vicenda legata al malvezzo del calcio scommesse.

lega_pro

di Giovanni Manenti

Pur con le dovute cautele nella valutazione di tali iniziali verdetti, stante la fase ancora di preparazione di molte squadre, non può passare inosservata la facilità con cui la Spal si è liberata di un avversario ostico come la Lucchese, rifilando ai rossoneri un perentorio 3-0 frutto della mai esaurita vena realizzativa di un bomber di razza quale Cellini, autore di tutte e tre le reti biancazzurre. Ha risposto presente anche L’Aquila, che ha regolato tra le mura amiche con un netto 2-0 una deludente Pistoiese, chiudendo la pratica già nel corso del primo tempo grazie alle reti messe a segno da Sandomenico su punizione (complice un’incertezza del portiere toscano Iannarilli) e da Manuel Mancini in chiusura della prima frazione di gioco. Spinto dal ritrovato entusiasmo del proprio affezionato pubblico (ben 8.000 sugli spalti dell’Arena …!!), parte con il piede giusto anche il Pisa di Rino “Ringhio” Gattuso, che domina a proprio piacimento il Prato per oltre un’ora di gioco portandosi sul doppio vantaggio grazie alle reti entrambe realizzate sotto misura da parte di Verna e Lupoli, salvo poi evidenziare un peraltro attendibile calo fisico nel finale che ha consentito ai “lanieri” di accorciare le distanze con Capello per il 2-1 finale. Il “colpaccio” di giornata lo mette a segno la neo-promossa Maceratese che con un goal nei minuti finali di Kouko espugna il campo di una Lupa Roma volenterosa e sfortunata, che deve comunque recitare il “mea culpa” per le troppe occasioni fallite.

By