Campionato nazionale di corsa campestre: in 2.000 a correre con il CSI a Mel e Belluno

PISA – Si è svolto nei giorni scorsi a Mel nel bellunese, tra natura e storia, il 21° Campionato nazionale di corsa campestre del Centro Sportivo Italiano, al quale hanno partecipato circa 2.000 atleti provenienti da tutta Italia ed appartenenti a tutte le età: occasione per unire le generazioni non solo a livello ideale ma anche concretamente sul campo di gara.

Il Comitato CSI di Pisa ha partecipato a questa rassegna tricolore con due società sportive, ottenendo un titolo italiano ed un secondo posto oltre a buoni piazzamenti.

La vittoria è stata conquistata dall’atleta del Gruppo Podistico La Galla ASD (associazione sportiva dilettantistica) Silvana De Pasquale che, su un percorso tecnico e molto impegnativo, ha prevalso nella categoria Veterane superando un lotto di 25 atlete e precedendo di pochi secondi le forti atlete di Trento e Vicenza staccando più nettamente le altre. La De Pasquale si conferma così la più forte atleta nazionale, considerando la terza vittoria consecutiva ai campionati nazionali. L’altra società impegnata in questo campionato di corsa campestre del CSI, è stata la Podistica Castelfranchese ASD; al debutto in una manifestazione nazionale, guidata dall’allenatrice Patrizia Montagnani, la squadra di Castelfranco ha vinto la medaglia d’argento con Alessandro Santangelo, che è riuscito a conquistare il secondo posto nella categoria Esordienti nati nel 2008: un ottimo risultato considerato gli 80 atleti partenti. Gli altri atleti bianco-verdi hanno ottenuto dei buoni risultati.

Hanno preso parte alle gare Flavia Pascu ed Aurora Cai nate nel 2007 per la categoria Esordienti femminile, Gabrio Fedeli del 2008, Ettore Mori e Andrea Masi nati nel 2008 per la categoria Esordienti maschile, Sonia Santangelo nella categoria Ragazze B.

Un bilancio quindi positivo per il Comitato CSI di Pisa, rappresentato dal coordinatore commissione di atletica Antonio Tognoni. Il numero degli atleti partecipanti, aventi diritto alla partecipazione in quanto qualificatisi nel circuito di gare prima provinciali e poi regionali, non è stato molto numeroso, vista la distanza e gli impegni lavorativi dei più grandi, ma è di buon auspicio per le gare di pista e di corsa su strada a venire.

Da segnalare inoltre gli esordienti impegnati nel tradizionale “Staffettone delle Regioni”, corsa su strada a staffetta tenutasi nell’ultimo giorno del campionato, in pieno centro storico di Belluno, con partenza e arrivo nella Piazza dei Martiri: qui i giovanissimi atleti di Castelfranco, insieme ad un atleta del Gruppo Podistico di Siena Gregge ribelle ASD, hanno ottenuto una delle migliori prestazioni per la loro categoria.

Come in ogni manifestazione sportiva del Centro Sportivo Italiano, che promuove lo sport come momento di educazione e di crescita e come veicolo di promozione turistica e culturale, c’è stato durante questa tre-giorni un gran tifo, grande spirito di amicizia, di famiglia e di aggregazione.

By