Cannabidiolo, quali sono i benefici per la salute?

PISA – Una sostanza che sa emergendo in modo prepotente a livello di rimedi naturali per la cura di determinati disturbi e fastidi: il Cannabidiolo, più comunemente noto con la sigla di Cbd, è uno dei componenti presenti nella pianta della canapa.

Negli ultimi periodi è salito alla ribalta della cronaca come sostanza presente nella cosiddetta cannabis light: o meglio, il Cbd è presente sempre nella cannabis, solo che la sua presenza viene spesso alterata da altre sostanza in grado di produrre il noto effetto ‘sballo’. Viceversa il Cbd è un cannabinoide naturale che per questo è stato legalizzato anche da fumare, con vendita libera nei tabacchi ed in rete, se non abbinato al Thc. Ma il Cannabidiolo allo stato puro viene usato anche in ambito curativo in alcune declinazioni particolari: è il caso dell’ olio di canapa di cibdol che viene impiegato, in virtù dellle sue caratteristiche, come: Antinfiammatorio; Ansiolitico; Antiossidante, Analgesico. Il tutto sulla scia di tanti studi scientifici degli utlimi anni tutti orientati a metterne in risalto i benefici del Cbd per la salute.

Le peculiarità del cannabidiolo

Il cannabidiolo è uno degli oltre 80 cannabinoidi naturali che è presente nella Cannabis Sativa. In passato era stato già utilizzato come sostanza curativa, poi vietato; è solo negli ultimi anni che l’interesse della comunità scientifica attorno a questa sostanza si è nuovamente acceso.

+by)) L’olio di Cbd è un derivato naturale di questa sostanza, motivo per il quale trova largo impiego in ambito curativo. Va detto che, se per convenzione vengono spesso equiparati, olio ci canapa ed olio di Cbd presentano alcune differenze tra di loro: l’olio di canapa allo stato puro non contiene cannabinoidi, di conseguenza non ha i medesimi effetti del Cbd.
Così come differenze ci sono con l’olio di Cannabis, che può contenere il Thc cui si faceva riferimento prima rendendo così il prodotto non adatto a determinati consumatori. L’olio di Cbd al suo stato naturale è oggi impiegato per tantissime patologie e diversi disturbi: al seguente link è possibile trovare ulteriori informazioni sull’olio di Cbd.
Il prodotto può essere assunto in diverse modalità, direttamente sotto la lingua allo stato puro o allungato con bevande ordinarie. L’olio di Cbd deve essere assunto sempre dietro consiglio medico, seppur la stessa Oms abbia etichettato la sostanza come ‘ben tollerata’ e senza alcun effetto riconducibile a rischio di abuso o dipendenza. Tuttavia visto anche il rischio di interferenze con altri farmaci eventualmente assunti, è bene informarsi prima dell’assunzione.
 

By