Capitale cultura 2019, Rossi: “Pisa basta con le polemiche,la regione sostiene Siena”

FIRENZE- – Il presidente della regione Enrico Rossi interviene, infastidito da alcune dichiarazioni polemiche rilasciate da esponenti politici pisani, sulla contesa tra Pisa e Siena come candidate per la Toscana a capitali europee per la cultura 2019.Queste le sue parole.

“Tempo scaduto per Pisa. Che arriva tardi, cercando di mettere in discussione scelte compiute da anni. Non ci sono motivi per polemizzare contro di me e contro la Regione. Leggo polemiche assurde contro di me in relazione alla scelta di Siena come candidata. Quasi che la decisione fosse avvenuta in questi giorni e non risalisse invece a una scelta precisa effettuata con il Piano della cultura 2011-2014 approvato dalla giunta nel 2011 e quindi, in via definitiva, dal Consiglio regionale nel luglio del 2012. Pisa si sveglia nella primavera del 2013 e scende in competizione con Siena. Si approvano atti in consiglio comunale, alcuni amministratori rilasciano dichiarazioni polemiche nei confronti miei e della Regione, che non è stata certo avara di finanziamenti nei confronti della città, su molti piani:la cultura, il Piuss, l’ospedale, l’aeroporto e altro ancora”. “So bene che in politica la riconoscenza non è contemplata. Pisa può decidere di candidarsi in modo autonomo, danneggiando così la Toscana e Siena. Ciò che non può chiedermi è di cambiare il Piano della cultura, non solo per coerenza rispetto alle decisioni prese e agli impegni già assunti, ma perchè non ci sono i tempi per cambiare rotta. Agli amministratori pisani dico con affetto e simpatia: la vostra polemica è stucchevole e dannosa. State perdendo tempo”.

articolo tratto da fonte la repubblica

rossi regione toscanaimmagine tratta da adnkronos.com

By