Capodanno, doppio appuntamento al teatro Verdi. Il 31 dicembre l’operetta “Vedova allegra” e il 1 gennaio il tradizionale concerto di beneficenza

PISA – Per il passaggio al nuovo anno il Teatro Verdi si prepara al doppio appuntamento di San Silvestro e di Capodanno: martedì 31 dicembre lo spettacolo “La vedova Allegra”, preceduto dalla cena in sala Titta Ruffo; e mercoledì 1 gennaio il Concerto di Capodanno, una tradizione che si rinnova da ventotto anni, grazie anche all’impegno congiunto di Lions Club Pisa Host, Comune di Pisa e Fondazione Teatro di Pisa.

31 dicembre 2019 “La vedova allegra” (ore 21.30): L’operetta di Franz Lehàr è messa in scena dalla compagnia Corrado Abbati, il Corpo di ballo “Il Balletto di Parma” e l’orchestra Città di Ferrara, diretta dal Maestro concertatore Lorenzo Bizzarri. La novità sarà l’ambientazione negli anni ’50, anni di boom economico, progresso e ottimismo, in cui i protagonisti si muoveranno in vespa, abbigliati secondo l’alta moda dell’epoca. Anche il menù della cena, a cura del Cafè Foyer, sarà in linea con il periodo scelto.

1 gennaio 2020, Concerto di Capodanno (ore 18.00): sotto la prestigiosa bacchetta del maestro Francesco Pasqualetti, la formazione strumentale congiunta dell’Orchestra Arché e della Camerata Strumentale Città di Prato, prenderà vita ricco programma con musiche di Mozart, Rossini, Tosti, Strauss, Lehar, Gardel e Offenbach. Il concerto prevede la partecipazione del tenore cileno Diego Godoy, che il pubblico pisano ha già apprezzato quale interprete de “L’Italiana in Algeri”. Come ogni anno non mancheranno i bis di rito, il brindisi finale offerto dalla Camera di Commercio di Pisa e dai produttori del territorio e i rametti di vischio donati alle spettatrici dai fioristi della Ascom-Confcommercio e della Confesercenti di Pisa. I biglietti (posto unico 20 euro) sono in vendita al botteghino del Teatro Verdi (sportello e telefonica), nei punti vendita del Porto di Marina e del Palazzo dei Congressi di Pisa, e nel circuito Vivaticket (online e nei punti vendita del Circuito). Come da tradizione, e in coerenza con l’attività di servizio del Lions e il suo impegno sociale sul territorio,  il ricavato dalla vendita, al netto delle spese, sarà devoluto al Centro di Formazione e Simulazione “NINA” dell’Azienda Ospedaliero Pisana che opera nell’ambito della ricerca di nuove metodologie didattiche e assistenziali all’interno del Dipartimento Materno Infantile. Per informazioni tel 050 941 111 e www.teatrodipisa.pi.it

By