Capodanno in streaming dal Teatro Verdi di Pisa con Enrico Ruggeri, Cristiano Militello e Ubaldo Pantani

PISA – Sarà, logicamente, a causa dell’emergenza sanitaria in atto, una fine dell’anno ben diversa da quelle che Pisa era abituata a vivere, con una gamma di offerte per tutti i gusti e le tasche, dal consueto spettacolo messo in scena al Teatro Verdi di Pisa dalle varie Piazze ad ospitare concerti e programmi specifici all’insegna del sano divertimento in attesa del nuovo anno, ma ciò nondimeno l’amministrazione comunale, grazie alla collaborazione quale Main Sponsor di Toscana Energia, ha allestito una serata presso il Teatro Verdi che, ancorché in assenza di pubblico, potrà allietare i cittadini che dovranno attendere l’arrivo del 2021 all’interno delle rispettive abitazioni.

di Giovanni Manenti


Ecco quindi che sarà possibile – grazie alla diretta televisiva dell’emittente locale 50Canale, oltre alla possibilità di collegarsi in streaming sui canali Youtube e Facebook del Comune di Pisa – assistere, a partire dalle ore 22:30 di giovedì 31 dicembre 2020, allo spettacolo che abbina musica e comicità per effetto della presenza del noto Cantautore Enrico Ruggeri e dei comici (pisani, peraltro) Cristiano Militello ed Ubaldo Pantani, volti popolarissimi delle reti Mediaset e Rai, così che il divertimento non verrà certo a mancare per un evento che ha come titolo: “ … a riveder le stelle“.

Di come sia maturata questa decisione, ne parla Paolo Pesciatini, Assessore al Commercio ed al Turismo del Comune di Pisa, “Non potendo organizzare iniziative in presenza, come avvenuto negli anni scorsi, abbiamo tuttavia voluto trascorrere per quanto possibile in serenità le festività natalizie coi nostri concittadini – ovviamente nel massimo rispetto delle norme sanitarie – iniziando dalla illuminazione natalizia, sobria ma al tempo stesso ricca di simboli e di significati, quali le stelle che rappresentano il desiderio di uscire tutti insieme da questo stato di sofferenza, attraverso un richiamo esplicito anche al verso conclusivo dell’ultimo canto dell’Inferno nella “Divina Commedia” di Dante (“E quindi uscimmo a riveder le stelle …”), che poi non è altro che il titolo dello spettacolo di fine anno“.

Abbiamo altresì“, prosegue Pesciatini, “illuminato il Ponte di Mezzo, un altro segno del fatto che i pisani lo vollero ricostruire subito dopo il bombardamento di cui fu vittima la città durante il secondo conflitto mondiale, così come si può ammirare l’illuminazione di Palazzo Pretorio con il tricolore, simbolo della nostra Comunità e del fatto che dobbiamo restare ancora più uniti in questo momento che resta difficile, per non perdere il gusto di vivere, ed è proprio in quest’ultima ottica che abbiamo deciso di organizzare il concerto dell’ultimo dell’anno con la presenza di Enrico Ruggeri e dei due artisti pisani Cristiano Militello ed Ubaldo Pantani, a conferma della volontà di lasciarci alle spalle questo anno terribile ed entrare nelle case dei nostri concittadini con l’allestimento di questo spettacolo che ci auguriamo possa dare allegria e spensieratezza, pur senza dimenticare che ognuno di noi deve essere responsabile dell’altro“.

Un evento, quello che andrà in scena la sera dell’ultimo dell’anno, al quale farà seguito, al pomeriggio del primo gennaio 2021, sul medesimo palcoscenico del Teatro Verdi, dell’ormai abituale Concerto di Capodanno, giunto alla sua 29esima edizione, in merito al quale la Presidente dell’Ente, Patrizia Paoletti Tangheroni: “Si tratta di un appuntamento oramai consolidato nel tempo che ha come compito anche il fare gli Auguri per il nuovo Anno alla città, anche se in questa circostanza purtroppo mortificato dall’assenza di pubblico, e proprio per tale fatto la scelta del programma – frutto di una coproduzione tra l’Orchestra Arché di Pisa e la Camerata Strumentale di Prato – verte su temi musicali che inducono alla riflessione, oltre che all’allegria, avendo in scaletta brani di Mozart, Rossini e Beethoven, quest’ultimo grandissimo compositore che come pochi altri ha saputo delineare la gioia e la speranza nelle sue opere, con la Direzione affidata al Maestro Filippo Maria Bressan

Evento, anche quello del Concerto di Capodanno, che sarà possibile seguire dal divano di casa sulle frequenze televisive di 50Canale, oppure attraverso i già ricordati canali telematici ..

By