Carabinieri rastrellano il centro, due fermati e cinque negozi multati

PISA – “Giro di vite” dei Carabinieri della Compagnia di Pisa per arginare il degrado del centro storico, tutelare la salute dei consumatori e combattere il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, nella serata di ieri, nel corso di un servizio che ha visto impiegati 10 Carabinieri, sono state controllate tre delle principali piazze dove si concentrano spacciatori e tossicodipendenti effettuando una vera azione di rastrellamento urbano. Sono stati identificati tutti i soggetti che potessero destare sospetti o comunque già noti alle forze dell’ordine per i loro precedenti.

Nello specifico sono state controllate le storiche Piazza delle Vettovaglie, Piazza sant’Omobono, Piazza La pera e Piazza Santa Caterina, nonché le stradine e i vicoli circostanti. Nel corso del servizio, effettuato con due pattuglioni a piedi composti da 5 militari ciascuno, sono stati conseguiti i seguenti risultati:

• 105 persone identificate e 10 sottoposte a foto segnalamento;
• 2 nordafricani denunciati per inosservanza delle norme relative al soggiorno sul territorio nazionale;
• 1 cittadino tunisino segnalato all’Autorità Giudiziaria per inosservanza delle prescrizioni imposte dalla misura cautelare dell’obbligo di dimora;
• 3 biciclette rinvenute e restituite ai proprietari poiché oggetto di furto;
• 2 persone segnalate in Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti;
• 6 gr. di eroina sottoposti a sequestro.

Importante è stato infatti l’ausilio delle unità cinofile antidroga del Nucleo Carabinieri di San Rossore, che durante le attività di rastrellamento hanno individuato prima un gruppo di giovani due dei quali, a seguito di perquisizione, sono risultati in possesso di due dosi di hashish, successivamente, nell’ispezionare alcuni nascondigli solitamente utilizzati dagli spacciatori per nascondere lo stupefacente, hanno individuato un involucro nascosto in un anfratto di un muro in un vicolo adiacente Piazza delle Vettovaglie che è risultato contenere sei dosi di eroina.

Infine, l’attività di controllo si è concentrata su alcuni esercizi commerciali e market delle Piazze ispezionate. Le verifiche sono state effettuate dai Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Livorno su obiettivi individuati dai militari dell’Arma locale. Le ispezioni effettuate hanno portato all’elevazione di 5 sanzioni per un ammontare complessivo di Euro 4.400,00: in particolare due esercizi commerciali sono stati segnalati all’A.S.L. per carenza delle condizioni igieniche, nonché sanzionati amministrativamente per mancanza delle schede di rilevazione delle temperature del frigo.

Per uno solo, invece, è stata elevata una sanzione per mancanza dei cartelli antifumo. I controlli eseguiti agli esercizi pubblici che somministrano bevande e alimenti oltre le 20.00 di sera proseguiranno nei prossimi giorni, atteso che costituiscono i principali luoghi di aggregazione e pertanto si rende necessario tutelare la salute dei consumatori, in prevalenza giovani studenti e turisti.

Fonte: Carabinieri di Pisa

20131003-114947.jpg

You may also like

By