Carabinieri, tre arresti nel lungo ponte del Primo Maggio

PISA – Tre persone arrestate e numerose denunciate sono il bilancio dei controlli rafforzati eseguiti dai Carabinieri della compagnia di Pisa nel lungo ponte del Primo Maggio.

Il primo a finire in manette è stato un marocchino di 43 anni sorpreso a rubare in pieno centro in un camper di turisti canadesi. Il maghrebino aveva forzato il portellone laterale e aveva appena rubato all’interno ma la pattuglia lo ha fermato proprio mentre si stava allontanando. Interamente recuperata la refurtiva: un telefono cellulare, due carte di credito e un borsello contenente alcune centinaia di euro. Un brasiliano di 23 anni è stato invece arrestato per evasione dagli arresti domiciliari nella sua abitazione a Portovenere (La Spezia). E’ stato il giovane a presentarsi alla caserma dei carabinieri dicendo di essere giunto a Pisa per acquistare e consumare massicce dosi di stupefacenti tali da togliersi la vita perché, dopo aver tentato di disintossicarsi, da qualche tempo era caduto nuovamente nella spirale della droga. Il giovane è stato riaccompagnato presso la sua abitazione in Liguria. Infine è stato arrestato un giovane pusher italiano durante un’irruzione nel suo appartamento: i carabinieri si erano infatti finti acquirenti e una volta all’interno hanno sequestrato 10 grammi di cocaina già suddivisa in dosi.

Fonte: ANSA

20140503-164614.jpg

You may also like

By