Carmine Gautieri: “Contro la Viterbese la vittoria è d’obbligo”

PISA – Alla vigilia della delicata sfida contro la Viterbese parla il tecnico nerazzurro Carmine Gautieri.

Il tecnico nerazzurro descrive la settimana di allenamento. “E’ stata una settimana in cui abbiamo lavorato su dove dobbiamo migliorare, a Monza potevamo vincere, ma quello che conta è il percorso di crescita ed Eusepi non è abbattuto più di tanto per l’errore dal dischetto. Sappiamo che affrontiamo una squadra al meglio della condizione, anche contro la Carrarese hanno fatto 70′ alla grande, noi l’abbiamo preparata dal punto di vista tecnico tattico, ma soprattutto sotto l’aspetto mentale e di approccio perché domani la vittoria è d’obbligo e sono convinto che faremo una grande prestazione.

“Noi abbiamo la fortuna di avere una tifoseria appassionata ma anche intelligente e sono sicuro che ci seguirà per tutti i 90′ minuti anche se pure noi dovremo migliorare sotto l’aspetto del l’aggressività per avere il sostegno della gente”.

“Può darsi che per domani cambi qualcosa, ma ho la fortuna di poter avere più soluzioni per ogni ruolo, anche De Vitis potrà tornarci utile”.

“È vero che non abbiamo ancora segnato, ma siamo sulla strada giusta, a dimostrazione delle occasioni create e dobbiamo migliorare sia nei singoli che nella manovra collettiva, pur non potendo negare che mi aspetto molto da Negro, per noi giocatore importante e che ancora non ha espresso appieno le sue potenzialità, soprattutto dal punto di vista della continuità”.

“Ogni annata ha una storia a sé e sappiamo benissimo che la Lega Pro è un Campionato difficile, in cui ci sono poche favorite contro cui le altre sopperiscono con maggiore grinta e determinazione e dobbiamo rispondere con le stesse armi in quanto il solo tasso tecnico non è spesso sufficiente”.

“Bisogna essere bravi a saper gestire sia i momenti buoni che quelli meno buoni ed occorre un giusto equilibrio per valutare con serenità ogni situazione e qui a Pisa ho la fortuna di avere una società equilibrata nell’assumere certe decisioni”.

“Sicuramente ci nanca un po’ di velocità e questo dipende da come è stato impostata la preparazione, per quanto ci riguarda più sul medio/lungo termine che non su di una partenza sprint, ma vi assicuro che ci stiamo lavorando su tale aspetto per poter essere quanto prima al pari delle altre”.

By