Carnevale estivo di Marina. Si premierà il miglior carro… e il più bel balcone

MARINA DI PISA – Era il 1928 quando a Marina di Pisa giganteschi carri di cartapesta sfilavano sul lungomare trainati da buoi. Una tradizione, quella del carnevale marinese, che tornò negli anni ‘80 grazie a Carlo Grassini e alla vulcanica moglie Ghega che idearono anche l’icona del ‘Ganascione’, una maschera sorridente e allegra.

Dal 2015 questa “festa di popolo” è tornata grazie a Confesercenti Toscana Nord e Centro commerciale naturale di Marina che il prossimo 29 luglio ed il 5 agosto proporranno il Carnevale estivo di Marina. «La prima edizione è stato il carnevale di Marina, nel 2016 il carnevale del litorale, quest’anno vorremmo che fosse il Carnevale estivo della città – dichiara Simone Romoli -. Grazie allo spirito della gente marinese, il Carnevale è cresciuto. Quest’anno, per coinvolgere la comunità, abbiamo deciso di premiare la terrazza meglio addobbata». Segue nell’illustrazione del programma, Simona Rindi: «Dopo l’atto vandalico di questo giugno, il popolo marinese ha dimostrato grande spirito e forza combattiva. Quest’anno ci aspettiamo di sorpassare i 30mila visitatori dell’altro anno». Un evento importante che l’Amministrazione Comunale intende valorizzare, promuovendo la creazione di un comitato permanente per l’organizzazione del Carnevale sul litorale.

Sette i carri realizzati dal maestro viareggino della cartapesta Emilio Cinquini che sfileranno sul lungomare, accompagnati da altrettante mascherate. Una parata che partirà alle 21 dal porto di Marina percorrendo via Maiorca per arrivare sul lungomare che sarà percorso in andata e ritorno da piazza Baleari a piazza Sardegna per poi concludersi in via Tullio Crosio. Una giuria tecnica valuterà il miglior carro che verrà premiato al termine della seconda sfilata del 5 agosto.

La novità di quest’anno riguarda un concorso parallelo dedicato al miglior terrazzo, ovviamente addobbato in stile carnevalesco. Al vincitore andrà un pranzo per due persone offerto dal ristorante “Giardino nascosto” di Coltano. Premi come sempre anche alla migliore maschera (sia baby che adulto) e al miglior gruppo.

«Il Carnevale di marina è una festa fata da volontari, con un grande clima positivo, come da tempo non si vedeva a Marina» commenta Aldo Cavalli, presidente della Palp.

Inoltre, nell’organizzazione dell’evento sono stati coinvolti alcuni dei migranti residenti nelle strutture di accoglienza gestite dalla Croce Rossa nella zona di Marina di Pisa. «Anche in questa occasione – ha raccontato l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Pisa e presidente della Sds della zona pisana Sandra Capuzzi – si è dimostrato come la sfida dell’integrazione possa avere un impatto positivo per la comunità, anche in un evento legato alla tradizione. Questi ragazzi sono stati impegnati nella pulizia dell’area dove sono allestiti i carri, nell’installazione delle maschere nelle piazze di Marina, nel trasporto del materiale da Viareggio. Lavoreranno anche per l’installazione di una torre faro per l’illuminazione».

«Il Carnevale di Marina è una grande manifestazione che apre il litorale ai visitatori e ai turisti. Per queste ragioni, la Camera di Commercio ha deciso di investirci, nell’ambito di interventi per la promozione turistica» dichiara Cristina Martelli, direttore generale della Camera di Commercio di Pisa.

Il carnevale estivo è organizzato da Confesercenti Toscana Nord e Ccn di Marina all’interno del cartellone di “Marenia non solo mare”, con il contributo ed il patrocinio di Comune, Regione e Camera di commercio. Sponsor dell’iniziativa sono Blu Bay Concessionaria Ford, UnipolSai Agenzia Abc e Banca di Pisa e Fornacette.

By