Carpi da l’ok al ripescaggio della Correggese in Lega Pro

PISA – I comuni di Correggio e di Carpi trovano l’intesa e danno il via libera alla Correggese per poter presentare domanda di ripescaggio in LegaPro come sancito dal campo. Questo è quello che si legge sul sito ufficiale della formazione emiliana, che domenica prossima affronterà a Fiumalbo il Pisa in amichevole e la ritroverà come avversario in campionato.

L’ufficio stampa del Comune di Carpi, dopo che i sindaci Alberto Bellelli e Ilenia Malavasi hanno trovato una linea di accordo in merito alla gestione della forza pubblica durante le partite della Correggese, ha diramato il seguente comunicato:

20140727-000408.jpg

“L’amministrazione comunale di Carpi, il Comune di Correggio, il Carpi Fc 1909 e la società Correggese Fc, hanno raggiunto un accordo relativo alla possibilità per la compagine calcistica reggiana di poter giocare le partite casalinghe del prossimo campionato allo stadio comunale ‘Cabassi’, una volta confermato il ripescaggio in Lega Pro; il tutto senza costi per il Comune di Carpi. In base a questo accordo saranno infatti a carico del Comune di Correggio e della Correggese le spese relative alle pulizie dell’area dello stadio e quelle per la sicurezza, ovvero per la Polizia municipale, gli Assistenti civici, ecc… Sarà cura del Comune di Carpi, facendo riferimento alle determinazioni ministeriali, di proporre poi limitazioni di viabilità nella zona dello stadio che comportino il minimo disagio sia in termini di tempo che di area interessata. L’amministrazione comunale sottolinea altresì come in questo caso si dimostri che le strutture sportive carpigiane non solo sono adeguate alle esigenze della comunità ma possono ospitare, in casi come quello manifestato dalla Correggese e grazie agli investimenti fatti in questi anni, anche squadre di centri vicini, con i quali da tempo si intrattengono proficui rapporti istituzionali.”

Immediatamente la Correggese si è allora profusa a depositare in LegaPro a Firenze ed alla Covisoc a Roma la documentazione necessaria per la domanda di ripescaggio. Contemporaneamente da Arezzo giunge voce che la società aretina, che nei giorni scorsi aveva cercato in extremis di presentare anch’essa domanda di ripescaggio, rinuncia all’opportunità dando ancora più chance alla squadra del Presidente Claudio Lazzaretti che la richiesta correggese venga accolta.

Le prime parole di Marcello Rossi, d.g. della Correggese al rientro da Firenze, sono di ringraziamento verso le istituzioni: “Desidero ringraziare a nome della Correggese Calcio il Comune di Correggio ed il Comune di Carpi per aver trovato l’intesa necessaria per consentire alla Correggese di poter disputare le partite al “Cabassi” qualora venga ammessa nel campionato di LegaPro; il Carpi Calcio per la concessione all’uso dell’impianto e le forze di Polizia per la loro disponibilità per il servizio”. A questo punto non resta che attendere il giorno 1 Agosto per sapere se gli sforzi sul campo e burocratici troveranno il benestare anche dal Consiglio Federale.

Fonte: articolo tratto da www.correggese.it

<

By